Home Cronaca Dramma nel Napoletano, Pina Sasso muore a 38 anni: lascia due bimbi...

Dramma nel Napoletano, Pina Sasso muore a 38 anni: lascia due bimbi piccoli

CONDIVIDI

La giovane mamma si era sentita male lo scorso 26 dicembre. Trasferita in ospedale, neanche un intervento d’urgenza è riuscita a salvarla.

morta Pina Sasso

Tanti i messaggi di cordoglio per dire addio alla 38enne.

Il malore e la corsa in ospedale

Era il 26 dicembre scorso quando Pina Sasso, 38enne di Giugliano, periferia del Napoletano, aveva accusato un malore, mentre si trovava in casa.

Trasferita d’urgenza in ospedale, i medici le diagnosticarono un aneurisma cerebrale.

Sottoposta ad un delicato intervento chirurgico, la giovane mamma ha lottato strenuamente per aggrapparsi alla vita, ma lo scorso 7 gennaio è deceduta.

A nulla sono valsi i tentativi dei medici del nosocomio partenopeo. Non è bastata neppure l’operazione d’urgenza cui è stata sottoposta.

Pina Sasso è morta a 38 anni per un aneurisma cerebrale, arrivato all’improvviso. L’unica avvisaglia del malore è stato un forte mal di testa, che l’ha costretta a recarsi in ospedale, da cui non sarebbe più uscita.

Sotto choc la città di Giugliano

La notizia della morte di Pina Sasso, all’anagrafe Giuseppina Sasso, ha lasciato sgomenta la città di Giugliano, dove la giovane mamma viveva insieme alla sua famiglia.

Il marito è il proprietario della storica tipografia giuglianese Aura Graph.

Tanti sono stati i messaggi di cordoglio lasciati sulla bacheca della donna, vittima di un malore improvviso, che l’ha strappata alla vita e all’amore di suo marito e di suo figlio.

“Un pezzo del nostro cuore è volato via con te….ci mancherai tantissimo. Adesso ci hai lasciate da sole e ti prego dacci la forza di poter affrontare tutto questo. Resterai dentro di noi… per sempre… e noi non ci daremo Mai pace”

si legge in un messaggio lasciato da un’amica.

La scorsa settimana un’altra giovane vita era stata strappata via da un male improvviso. Loredana Briganti, avvocatessa 45enne, era stata uccisa da una leucemia fulminante.

Per approfondire la sua storia, clicca qui.