Home Lifestyle Giornata mondiale dell’amicizia: perché si festeggia il 30 luglio

Giornata mondiale dell’amicizia: perché si festeggia il 30 luglio

CONDIVIDI

Oggi 30 luglio 2020 ricorre la giornata mondiale dell’amicizia. Scopriamo insieme perché si festeggia proprio in questa data.

giornata mondiale dell'amicizia

La Giornata mondiale dell’amicizia è stata fortemente voluta dall’Onu per far sì che si generi pace attraverso l’unione delle persone.

Chi trova un amico…

La giornata mondiale dell’amicizia cade ogni anno il 30 luglio per celebrare quel tesoro che si ottiene quando troviamo un amico. La letteratura, la musica, l’arte sono ricche di opere dedicate all’amicizia, un sentimento estremamente importante per la vita dell’uomo.

Questa giornata è stata istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2011. Il tutto nasce dall’idea che, attraverso la vicinanza tra popoli e culture diverse, le persone possano trovare la pace, mosse tutte da un bene comune.

Del resto, sul sito delle Nazioni Unite, in occasione della celebrazione odierna, si legge:

“Attraverso l’amicizia, accumulando legami di cameratismo e sviluppando forti legami di fiducia, possiamo contribuire ai cambiamenti fondamentali che sono urgentemente necessari per raggiungere una stabilità duratura, tessere una rete di sicurezza che proteggerà tutti noi e generare passione per un mondo migliore dove tutti sono uniti per il bene superiore”.

Un occasione per riflettere

Questa data è un motivo in più per riflettere su un argomento importante. Del resto, le giornate mondiali servono proprio a questo. E’ l’Onu stessa ad incoraggiare nuove iniziative in occasione di questa data, che facciano presa anche sui giovani.

Una cultura di pace, per l’Onu, può svilupparsi soltanto attraverso:

  • educazione
  • sviluppo economico e sociale
  • rispetto dei diritti umani
  • sicurezza internazionale
  • parità di genere
  • democrazia
  • comprensione
  • tolleranza
  • solidarietà
  • accesso alle informazioni libero