Home Spettacolo “Nel programma da undici anni…” Uomini e Donne, Giorgio Manetti critica le...

“Nel programma da undici anni…” Uomini e Donne, Giorgio Manetti critica le nuove scelte di Gemma

CONDIVIDI

Con ruvida schiettezza e obiettività, Giorgio Manetti getta benzina sul fuoco e spende parole durissime contro la sua ex partner Gemma Galgani.

Giorgio Manetti, ex cavaliere di “Uomini e Donne”

Tanto schietto da diventare brutale. Giorgio Manetti, si sa, è uno senza peli sulla lingua e anche se lontano dalle telecamere di Canale 5, non si risparmia nei confronti della sua ex fiamma Gemma Galgani.

Sentimentalmente impegnato con Caterina, con la quale ha condiviso tante settimane di quarantena, “Il Gabbiano” di Uomini e Donne torna a disquisire sulla sua ex partner Gemma Galgani e smentisce i pettegolezzi.

Giorgio Manetti senza freni contro Gemma Galgani

“Livore? Ma quando mai. Se la incontrassi le offrirei un caffè e mi farei tranquillamente una chiacchierata con lei… “

Gemma è solo un lontano ricordo per il 64enne fiorentino. A suo dire, la settantenne piemontese avrebbe messo le radici negli studi di Cinecittà, bazzicando nella trasmissione di Maria De Filippi da fin troppo tempo:

“Quello che penso, con grande serenità, è che Gemma è lì dal 2009, siamo nel 2020 … vuole spiegarci che cosa cerca? Perché non lo fa lontano dalle telecamere, allora?”

Con il suo stile schietto, l’ex cavaliere non le manda certo a dire. Mettendo il dito nella piaga, Manetti si lascia andare ad un suggerimento spassionato:

“Dopo undici anni e dopo aver conosciuto lì in trasmissione tantissimi uomini, non puoi essere “credibile” nel dire ancora le stesse cose. Ormai la conosce tutta Italia, quel fidanzato che spera di trovare potrebbe cercarlo nella sua città, non in tv”

Dritto al punto, senza giri di parole. Sul sottile filo dell’ironia, il tombeur de femmes toscano ha sottolineato l’inutilità della presenza di Gemma all’interno del dating-show di Canale 5.

Si è permesso, infatti, d’impartire lezioni di vita alla confusa Galgani. Il suo consiglio spassionato è stato quello di non perdersi in fumose love story televisive, spesso surreali e inconcludenti.