Home News Giardinaggio e bambini, l’attività che insegna e sviluppa la pazienza

Giardinaggio e bambini, l’attività che insegna e sviluppa la pazienza

CONDIVIDI

Il giardinaggio è un’ottima attività per bambini perché gli insegna a sviluppare molte qualità come la responsabilità, pazienza e gentilezza

giardinaggio bambini

Il giardinaggio è un’attività educativa molto adatta anche ai bambini, perché potranno apprendere alcune caratteristiche molto utili nella vita. Molti studi infatti dimostrano che non è un semplice hobby, ma si può considerare come una terapia a tutti gli effetti che porta al benessere mentale anche dei più piccoli. Inoltre li aiuta a sviluppare alcune qualità, molto utili nella vita di tutti i giorni.

Non solo un hobby

I risultati di uno studio un po’ datato ma sempre valido, il giardinaggi è un toccasana pe i più piccoli. Li mantiene sani oltre ad insegnare loro alcune capacità e valori importanti.

  • pazienza: è fondamentale per affrontare determinate situazioni con calma, aiutandoli nel rendimento scolastico. L coltivazine ha ovviamente i propri tempi, per il bambino ha l’obbligo. È importante far approcciare il piccolo in maniera graduale, partendo con piante semplici e di crescita rapida, per poi passare a qualcosa di più impegnativo. Possiamo far fare al bambino un diario, da monitora la situazione,
  • consapevolezza: la cura di una pianta, porta a ridurre lo stress, permettendo lo sviluppo di empatia, generosità, gentilezza e riconoscenza. Si coinvolge il bambino a 360°, spingendo il bambino a sfruttare tutti i suoi 5 sensi. Il bambino in questo modo impara a controllare i propri pensieri e sentimenti. Per svilupparla, diamo compiti ai bambini, come ad esempio affidargli un compito semplici e ripetitivi, come innaffiare la pianta.
  • autostima: vedendo i frutti dei propri sforzi il bambino si sentirà appagato. Sarà orgoglioso di quanto ha fatto anche se ci sono degli insuccessi, che comunque fanno parte del gioco. Saranno sempre più spinti a sperimentare, dato che capiscono al meglio che si può imparare anche dai propri errori. Per coltivarla, partite da attività di sicuro risultato veloce.
  • gentilezza: per non uccidere le piante, occorre essere calmi e gentili nel rapportarsi con loro. Questo aiuta il bambino a migliorare il proprio modo di rapportarsi, dando loro una maggior probabilità di avere una carriera di successo. Da qui ne consegue l’apprendimento dell’empatia.
  • responsabilità: i bambini si sentono maggior sicuri di sé, capaci grazie ai loro sforzi. Possono diventare costanti, perché il giardinaggio lo richiede. Questo porta i più piccoli a capire l differenza tra bene e male, imparando il pensiero critico. Spingete il piccolo di prendersi cura in maniera autonoma di almeno una pianta.