Home News Giallo a Roma, modella americana cade dalla finestra e muore

Giallo a Roma, modella americana cade dalla finestra e muore

CONDIVIDI

Un volo dalla Francia all’Italia e poi la giovane donna trascorre una giornata in capitale, l’ultima. Adesso le ore conclusive della sua vita sono scandagliate dagli inquirenti, che non escludono nessuna pista.

Roma, via Merulana, modella morta

Forse un suicidio oppure una caduta accidentale avvenuta nel passaggio tra il 10 e l’11 aprile scorso. Gli agenti del commissariato Trevi ricercano indizi preziosi in attesa che gli esami autoptici svelino ulteriori informazioni.

Un volo di 6 piani

Era atterrata a Roma venerdì 9 aprile. Il giorno dopo, nella notte tra sabato e domenica, è stata ritrovata esanime al suolo.

Una caduta di 6 piani e diversi metri, poi una veloce agonia e la morte. La protagonista del giallo è Clara Hyun Lee, 30 anni, americana, di professione modella.

Il suo ultimo alloggio è stato una stanza di un B&B in via Merulana al civico 209, dov’è stata regolarmente registrata.

La finestra della camera affaccia sul cortile interno dell’edificio.

Sono stati i condomini a fare la macabra scoperta e lanciare subito l’allarme.

Sul posto sono sopraggiunti i soccorritori del 118, ma le condizioni della donna erano gravissime che, neanche il tempo di giungere in ospedale, è spirata.

Il mistero delle ultime ore

La stanza dove la modella ha trascorso la sua ultima giornata di vita adesso è sotto sequestro.

Secondo i primi sopralluoghi effettuati dalla scientifica è stata ritrovata in ordine e chiusa dall’interno.

Non sono stati rinvenuti segni di forzatura della porta e neanche alcun messaggio di addio.

Nella caduta il corpo della donna si è scontrato contro un condizionatore. Infine si è schiantato davanti l’alloggio del portiere, tra i primi a rendersi conto della tragedia.

A darne prima per primo è stato Il Messaggero. Ancora non è chiaro se la modella fosse giunta a Roma per lavoro o altro.

Nessuna ipotesi investigativa è esclusa e rimane da capire se quell’ultima sera la donna fosse sola oppure in compagnia.

La salma è in obitorio in attesa dell’autopsia disposta dal magistrato.