Home Spettacolo “Tu solo il velino puoi fare”. GF Vip, Elisabetta Gregoraci mai sentita...

“Tu solo il velino puoi fare”. GF Vip, Elisabetta Gregoraci mai sentita così: con Pierpaolo parte l’insulto

CONDIVIDI

Clamoroso show di Elisabetta Gregoraci nella casa del Grande Fratello Vip 5. L’ex Signora Briatore la spara grossa e scimmiotta l’ex velino di Striscia La Notizia.

Pierpaolo Pretelli ed Elisabetta Gregoraci

Metaforici schiaffoni a Pierpaolo Petrelli, rifilati da un’irritata Elisabetta Gregoraci. L’ex velino è stato colpito e affondato per l’ennesima volta. Un uomo distrutto che cola a picco insieme alle sue insicurezze.

Un destino al quale ormai comincia ad abituarsi, Pierpaolo Petrelli. Dopo la lite avvenuta martedì notte, il feeling tra i due protagonisti del Grande Fratello Vip 5 sembra proprio essersi incrinato. I “Gregorelli” non sono riusciti a risolvere i loro attriti.

Ieri pomeriggio Gregoraci e Petrelli hanno provato a chiarire le loro incomprensioni per l’ennesima volta. Pierpaolo ha spiegato ad Elisabetta di non essere in grado di mutare la sua infatuazione in un semplice rapporto d’amicizia.

GF Vip 5, Elisabetta Gregoraci mortifica Pierpaolo Petrelli

Sfortunatamente il loro tentativo di chiarimento si è rivelato vano e inconcludente, poiché a fine giornata i due amici speciali hanno discusso animatamente e lei si è lasciata sfuggire una frase umiliante:

“Tu solo il velino puoi fare!”

Demolito, asfaltato, disintegrato. Le fragilità di Petrelli sono colate a picco, portandolo a cercare il sostegno morale di Andrea Zelletta. Il suo coinquilino, per tutta risposta, ha provato a consolarlo così:

“Magari era agitata. Però non ti offendere, alla fine io sono un ex tronista e sono qui per questo… Mi hanno voluto solo per Uomini e Donne. E tu perché sei qui dentro? Perché sei stato un velino. Dai, non c’è niente di male… Ci sta”

Pierpaolo Petrelli ha avuto una reazione puerile? Forse. Il trentenne lucano pesa le parole e non riesce a soprassedere alla stoccata velenosa della showgirl calabrese.