Home Cronaca Incidente di Genova, morta la 16enne investita in piazza: il conducente era...

Incidente di Genova, morta la 16enne investita in piazza: il conducente era fuggito

CONDIVIDI

La vittima era rimasta incastrata sotto uno scooter, dopo essere stata presa in pieno dall’auto in piazza Pedegoli.

morta 16enne incidente genova

Il conducente della vettura dovrà ora rispondere di omicidio colposo.

Incidente a Genova: comitiva di giovani investita in piazza

Era lo scorso 25 ottobre quando un gruppo di ragazzi venne investito mentre si trovava in piazza Pedegoli, a Genova.

Un’auto uscì di strada, travolgendo la comitiva di giovani, che si stavano intrattenendo in piazza. Alla guida della vettura un meccanico 23enne, Luca Bottaro, che fuggì senza prestare soccorso.

Il ragazzo era in auto con altri 4 giovani. Tre di loro si presentarono spontaneamente in questura, raccontando quanto era accaduto.

Bottaro, che venne poi identificato, si trova agli arresti domiciliari. Era accusato di lesioni stradali gravissime e omissione di soccorso, reato contestato anche agli altri occupanti della vettura.

Il giovane raccontò di essere fuggito per paura e di avere anche provato a togliersi la vita.

Morta la ragazza ricoverata in ospedale

Non ce l’ha fatta Gaia Morisutti, la 16enne rimasta gravemente ferita ed ustionata dopo l’incidente di Genova.

Come riferisce anche Genovatoday, la ragazza era ricoverata all’ospedale Villa Scassi del capoluogo ligure. Quando la Bmw era piombata in piazza a folle velocità, la vittima era seduta su una panchina. L’auto la scaraventò contro lo schienale e l’adolescente rimase incastrata tra la panchina ed un motorino.

La 16enne aveva riportato gravi ferite ed ustioni sul 40% del corpo, perché il motorino che si trovava accanto alla panchina era andato in fiamme.

Nei primi giorni dopo l’incidente le condizioni generali della 16enne sembravano buone, ma il quadro clinico si è aggravato, fino al drammatico epilogo.

Il decesso è dovuto a uno choc settico, cioè la diffusione di un’infezione a tutto l’organismo, come fanno sapere dall’ospedale. La morte della ragazza di 16 anni costerà al conducente alla guida dell’auto che l’ha investita l’accusa di omicidio stradale.

Nell’incidente erano rimaste ferite altre due ragazze. Una incinta, con gravi ferite alla gamba, e l’altra, una 16enne, già sottoposta ad un delicato intervento chirurgico alla gamba.