Home Cronaca Genova, auto pirata travolge 4 ragazzine: due gravissime, una incinta

Genova, auto pirata travolge 4 ragazzine: due gravissime, una incinta

CONDIVIDI

Terribile incidente la scorsa notte a Genova dove una BMW è piombata su un gruppo di giovani: due 17enni gravissime. I dettagli.

Incidente Genova, ferite 4 ragazze
Incidente a Genova

Tra i feriti a Genova anche una ragazzina incinta di 8 mesi, rintracciato nelle scorse ore il pirata della strada.

Terribile incidente a Genova: ferite 4 ragazzine

Un’ultima ora agghiacciante è giunta da Genova: un gruppo di giovanissimi è stato vittima di un tremendo incidente che ha causato feriti gravi.

Secondo la ricostruzione, nella nottata tra sabato 24 e domenica 25 ottobre, alcuni giovani che di norma si trovano in Piazzetta Pedegoli. Nella zona pedonale il gruppo di giovanissimi è stato investito da un’auto di grossa cilindrata, un Suv a marchio BMW.

Dalle testimonianze l’autovettura pare stesse percorrendo la strada a velocità molto elevata ed avrebbe sbandato improvvisamente.
Finita su alcuni motorini parcheggiati a margine della strada, ne avrebbe fatto volare via uno nell’impatto.

A quel punto il motorino prendendo fuoco, avrebbe travolto un gruppo di giovani, tra cui 4 ragazzine, ferendole in maniera grave.

Rintracciato il pirata grazie alla targa, due feriti gravi.

Nel terribile incidente di Quezzi a Genova ben 4 ragazzine sono rimaste ferite due delle quali in maniera gravissima.

Due 17enni presentavano le ferite più gravi tra cui traumi ed ustioni e sono state immediatamente trasportate in codice rosso pressi gli ospedali San Martino e Villa Scassi di Genova.

Tra le ragazze ferite risulta anche una giovane incinta di 8 mesi mentre una delle 17enni più gravi rischia anche l’amputazione della gamba, gravemente ustionata, come riporta Fanpage.

Secondo le molte testimonianze di quanti erano presenti il Suv dopo aver sbandato e travolto i giovani sarebbe ripartito senza fermarsi a prestare soccorso.
Gli inquirenti sono riusciti a risalire all’identità del pirata grazie ad una fortuita svista: sul luogo dell’impatto era rimasta la targa dell’auto.

Dalle prime indiscrezioni alla guida della BMW si trovava un 23enne del posto. Gli inquirenti stanno proseguendo le indagini soprattutto per appurare le cause che hanno portato il giovane a perdere il controllo del mezzo e a fuggire in seguito. L’ipotesi più plausibile è che il 23enne fosse sotto l’effetto di alcol.