Home News La storia del gattino minuscolo che sta emozionando il mondo: “Piccolo e...

La storia del gattino minuscolo che sta emozionando il mondo: “Piccolo e impaurito”

CONDIVIDI

Un minuscolo gattino è stato trovato per strada ed è stato soccorso dal Wrenn Rescues, un gruppo di volontari che soccorre gli animali in difficoltà. Ora due volontari l’hanno adottato.

In California a Carson City, i volontari della Wrenn Rescues  hanno salvato un minuscolo gattino in mezzo alla strada. Il gattino è molto piccolo è delle dimensioni solo del palmo ed è veramente bello.

Due volontari del gruppo sono stati rapiti della sua particolare bellezza e Erin e suo figlio di 11 anni Chris non hanno potuto fare a meno di prenderlo con se. Il gatto è molto carino e tenero ed ha l’abitudine di arrampicarsi sulle spalle del bambino.

La storia del gattino che entra nel palmo di una mano

Il micio è molto affettuoso, pienamente a proprio agio con la famiglia in particolare con Chris. Il gatto riceve moltissime coccole, carezze, che aiutano a lenire le sofferenze vissute dal piccolo animale nelle strade di Carson City.

Un cucciolo di quell’età sicuramente si sarà sentito totalmente smarrito, impaurito ma a quanto pare, non l’hanno per fortuna segnato a vita.

L’adozione di animali sfortunati

L’adozione di animali trovatelli è un tema molto importante e spesso trattato con superficialità. Gli animali subiscono dei traumi e spesso non basta voler bene loro per lenire queste sofferenze. Per questo anche nel nostro paese vengono effettuati dei controlli per capire se la persona sarà in grado di gestire l’animale ex randagio, con pazienza e sensibilità.

Ovviamente è una decisione che deve essere ponderata ed i volontari possono guidare gli adottanti in questo percorso.

Sono nati moltissimi progetti per la salvaguardia dei randagi, soprattutto in un paese come gli USA che sopprime gli animali che non trovano una rapida adozione. Un progetto per esempio che ha avuto molto successo in Carolina del Sud, vede protagonista un canile che ha deciso di promuovere l’acquisto di un animale della struttura, riuscendo a far adottare oltre 500 animali in sole 24 ore.

Altra iniziativa interessante, nasce dall’idea di Marika Roberti. L’educatrice cinofila ha dato vita ad un rifugio pensato esclusivamente per gli animali malati o abbandonati. Questi animali spesso vengono considerati irrecuperabili, per cui soppressi senza neppure dar loro la possibilità di guarigione. Al contrario la donna li cura, li aiuta a recuperare la fiducia negli uomini e trova loro una famiglia.