Home Salute & Benessere Fumo, cresce il numero dei fumatori tra le donne: ecco la motivazione

Fumo, cresce il numero dei fumatori tra le donne: ecco la motivazione

CONDIVIDI

Donne e sigarette, ricoprono la stessa associazione sigarette e caffè, sembra che il fumo crei più dipendenza rispetto alle altre sostanze, scopriamo perchè

Il fenomeno del fumo si diffonde a macchia d’olio. Sempre più donne fumano, nonostante suoni il campanello d’allarme delle malattie legate al tabacco.

Dipendenza da nicotina

La dipendenza da nicotina corrisponde all’incapacità di smettere di fumare.

Si sa, il fumo fa male a uomini e donne, ancor di più se si utilizza il fumo come training autogeno.

Il fumo, non rilassa ma crea dipendenza. Il tabagismo uccide e di certo non abbatte lo stress.

La nicotina è  in grado di modificare l’umore scatenando sensazioni solo temporaneamente piacevoli.

La sua assunzione, alla lunga, può causare dipendenza che rende difficoltoso smettere.

La causa della dipendenza va ricercata negli antipodi più nascosti.

La nicotina ha la capacità di aumentare la secrezione di neurotrasmettitori coinvolti nella regolazione dell’umore e del comportamento.

Fra questi, coinvolge la dopamina, un neurotrasmettitore coinvolto nella generazione della sensazione di piacere.

E’ proprio questo effetto a generare la forte dipendenza dal tabacco.

La sintomatologia della dipendenza da fumo e simile a quella delle altre sostanze, con azione diretta sui recettori del cervello.

L’incapacità a smettere di fumare, induce ansia e agitazione, difficoltà di concentrazione, frustrazione e rabbia, e molti altri associati.

La scuola, gli amici e il bar sono gli ambienti più comuni e diffusi  per gli emulatori del fumo di gruppo.

La cosa più triste, che sempre più donne fumano mentre si verifica un lieve calo per il genere maschile.

Se da un lato le campagne informative, illuminano la popolazione sul uso e consumo di tabacco, dall’altro l’indifferenza della gente aumenta a vista d’occhio.

Aumentano i casi di neoplasie, malattie cardiovascolari e alle vie respiratorie, per non parlare bronchiti, enfisema, laringiti, faringiti.

Tuttavia, le donne sono maggiormente vulnerabili agli effetti del fumo, che può causare o aumentare il rischio di tali malattie.

L’unico modo per evitare la dipendenza da nicotina è non iniziare mai a fumare.