Home Personaggi Frida Kahlo, chi è l’artista e poetessa messicana che ha lasciato una...

Frida Kahlo, chi è l’artista e poetessa messicana che ha lasciato una impronta indelebile

CONDIVIDI

Frida Kahlo, una artista e poetessa che ha bruciato le tappe ed è ancora oggi una paladina delle donne

Frida Kahlo
Frida Kahlo

Frida Kahlo è sicuramente una delle artiste più importanti e rappresentative del XX° secolo. Tutt’oggi molto amata e ricordata non solo per le sue bellissime opere d’arte, ma anche per la sua storia personale contraddistinta da periodi di particolari sofferenze.

Chi è Frida Kahlo

Frida Kahlo nacque il 6 luglio del 1907 a Coyoacan, città del Messico, da tutti conosciuta come la grande poetessa, ma anche scrittrice e pittrice.

Le piaceva dire di essere nata nel 1910, poiché si sentiva profondamente figlia della rivoluzione messicana di quell’anno e del Messico moderno.

All’età di 18 anni, un terribile incidente cambiò drasticamente la sua vita e la rinchiuse in una profonda solitudine.

All’uscita di scuola salì su un autobus per tornare a casa e pochi minuti dopo il mezzo si scontro con un tram, l’impatto fu cosi violento che le conseguenze per Frida furono gravissime, la colonna vertebrale si spezzo in tre punti.

Subì 32 operazioni chirurgiche, dimessa dall’ospedale fu costretta ad anni di riposo nel letto di casa, col busto ingessato.

Icona di donna forte e di grandi passioni, è riuscita a mantenere un cuore buono e aperto ai sentimenti, nonostante le vicissitudini della vita.

Dopo quel terribile incidente che le procurò traumi irreversibili al corpo, iniziò ad avvicinarsi all’arte e alla lettura, in particolare alla pittura e alla poesia.

La poetessa, in poche righe spiega l’essenza e il significato del vero amore:

“Ti meriti un amore che ti voglia spettinata, che ti spazzi via le bugie, un amore vero insomma”

Questa poesia rappresenta un inno alla vita e all’amore e deve far riflettere tutti, sia donne che uomini.

Descrive ciò che di più bello possa ricevere una donna, ovvero l’amore di un uomo che sappia amarla per ciò che è, per i suoi difetti, per le sue imperfezioni. L’amore di un un uomo che la veneri e che la faccia sentire importante.

Oggi l’amore è cambiato?

L’amore di oggi, risulta essere un odissea, lontano anni luce dall’amore descritto da Frida. Oggi parliamo di un amore senza identità, che ha perso l’essenza.

La donna viene maltrattata, non rispettata ma soprattutto poco amata.

I versi della scrittrice dovrebbero far riflettere tutti sul significato dell’amore e sulla bontà dei sentimenti.

“Ti meriti un amore che ti ascolti quando canti, che ti appoggi quando fai il ridicolo, che rispetti il tuo essere libero, che ti accompagni nel tuo volo, che non abbia paura di cadere”

Da Frida Kahlo a Rino Gaetano

Il grande amore descritto da Frida kahlo lo ritroviamo nel celebre brano A mano a mano cantato da Rino Gaetano.

Mentre la poetessa parlava di un amore romantico

“Ti meriti un amore che voglia ballare con te, che trovi il paradiso ogni volta che guarda nei tuoi occhi, che non si annoi mai di leggere le tue espressioni”

Il testo della canzone A mano a mano, parla di un amore ormai terminato.

Dove i due innamorati vivevano insieme, forse non si trovavano in una condizione ottimale ma si amavano talmente tanto da non farne una priorità.

È difficile credere di aver condiviso con qualcuno tutta una fetta di vita, mentre ora sembra che non ci si conosca affatto.

“A mano a mano ti accorgi che il vento
ti soffia sul viso e ti ruba un sorriso
La bella stagione che sta per finire
ti soffia sul cuore e ti ruba l’amore”

Il cantante ricorda i bei momenti vissuti insieme alla sua amata, piuttosto che il presente in cui lei sembra essersi invece data ad una vita più spensierata e superficiale.

Tuttavia questo amore è stato troppo forte per poter essere davvero dimenticato.

Così chiede alla sua amata di tornare da lui, forse esiste un velo di speranza che non può essere spezzato nemmeno da quest’apparente senso di distacco.

“Ma dammi la mano e torna vicino
può nascere un fiore nel nostro giardino
che neanche l’inverno potrà mai gelare
Può crescere un fiore da questo mio amore
per te”