Home News Francia, allentate le misure restrittive. Macron: “Abbiamo frenato la circolazione del virus”

Francia, allentate le misure restrittive. Macron: “Abbiamo frenato la circolazione del virus”

CONDIVIDI

Il Presidente della Francia Emmanuel Macron ha parlato in diretta alla popolazione dando una buona notizia sul virus in circolazione.

 

Emmanuel Macron in diretta televisiva per dare alla Francia alcune notizie positive e seguito del lockdown che tutta la popolazione sta subendo in questi mesi.

Macron in diretta televisiva

Un intervento televisivo atteso dalla popolazione francese e il Presidente Macron non si è fatto attendere molto. Ha spiegato che con il lockdown di questi mesi la circolazione del virus è stata notevolmente frenata ed è pronto così ad un alleggerimento delle misure di restrizione che sono in essere:

“i nostri sforzi, i vostri sforzi, hanno pagato: il picco della seconda ondata è passato”

Per questo motivo da sabato potrebbero riaprire tutti i negozie e le varie librerie soprattutto in vista delle feste di Natale. Una fase comunque di grande attenzione proprio perché non ci sia una terza ondata, con obbligo di autocertificazione per uscire con la possibilità di spostamento sino a 20 chilometri dalla propria casa di residenza.

Le nuove misure restrittive

Come ha evidenziato in diretta il Presidente, dal 15 dicembre l’autocertificazione non sarà più richiesta ai cittadini ma rimane in vigore il coprifuoco dalle ore 21 sino alle 7 del mattino:

“nonostante questo ci si potrà muovere tranquillamente la sera del 24 dicembre e quella del 31 dicembre. ma restano vietati i raduni nelle strade pubbliche”

Per quanto riguarda il Natale, il Presidente ha assicurato che si potrà trascorrere in famiglia anche se non saranno vacanze come per gli anni passati. Tutti i ristoranti e i bar potranno riaprire dal 20 gennaio ma i contagi dovranno essere sotto i 5mila al giorno.

Focus anche sulle stazioni sciistiche dove annuncia che tra Governo e Paesi vicini è in corso un accordo:

“ma mi sembra impossibile pensare ad un’apertura per le feste. meglio nel mese di gennaio”