Home Cronaca Foggia, reagisce ai rapinatori nel suo bar: 38enne in gravi condizioni

Foggia, reagisce ai rapinatori nel suo bar: 38enne in gravi condizioni

CONDIVIDI

È ancora in gravi condizioni il titolare del bar di Foggia, picchiato e aggredito da una banda di malviventi che, nella serata di giovedì, hanno fatto irruzione nella sua attività.

reagisce rapina gravi condizioni

Il 38enne ha già subito un intervento d’urgenza per via dei colpi inferti al volto con un oggetto metallico.

Rapina in un bar di Foggia

Ha cercato di mettere in fuga i malviventi che si erano introdotti nella sua attività, il 38enne di Foggia ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Riuniti del capoluogo pugliese.

Erano da poco passate le 14 di giovedì 17 settembre, quando Francesco Traiano, proprietario del bar Tabacchi in via Guido D’Orso, è stato sorpreso da 3 persone con il volto coperto, che lo hanno minacciato, intimandogli di consegnargli l’incasso della mattinata.

Il 38enne, però, ha reagito all’aggressione dei rapinatori ed è stato brutalmente picchiato. Tra la vittima ed i malviventi sarebbe nata una colluttazione e Traiano è stato colpito più volte al volto con oggetti metallici.

Proprietario ricoverato in gravi condizioni

I 3 si sono poi dati alla fuga, lasciando il proprietario a terra, in una pozza di sangue. Immediatamente soccorso dai sanitari del 118, le condizioni di Traiano sono apparse sin da subito piuttosto gravi.

In serata, il 38enne è stato sottoposto ad un intervento chirurgico d’urgenza, ed è tuttora ricoverato in codice rosso al Policlinico Riuniti di Foggia.

I 3 malviventi sono ancora in fuga e gli uomini della Squadra Mobile si stanno occupando di ricostruire la dinamica dei fatti.

La polizia ha già acquisito i video delle telecamere di sorveglianza presenti nel locale della vittima e di tutte quelle che si trovano nella zona dell’aggressione.

Francesco Traiano è il fratello di Giovanna, la donna uccisa dal marito, nel febbraio del 2013, davanti alla chiesa della Beata Maria Vergine di Foggia.