Home Cronaca Foggia piange Alice, la 17enne investita da un’auto: morta dopo 4 mesi...

Foggia piange Alice, la 17enne investita da un’auto: morta dopo 4 mesi di agonia

CONDIVIDI

Ad annunciare la drammatica notizia è stata la madre della ragazza.

Alice morta incidente

Alice era stata sottoposta anche a diversi interventi chirurgici, che però non sono bastati a salvarle la vita.

L’incidente e il ricovero in ospedale

Stava camminando sulle strisce pedonali, quando un’auto l’ha travolta.

È iniziato così il calvario di Alice, 17enne di Foggia, morta dopo 4 mesi di agonia in ospedale.

Lo scorso 13 ottobre la ragazza si trovava su viale I Maggio, quando un’auto la prese in pieno. L’automobilista si fermò a prestarle soccorso e Alice fu immediatamente ricoverata in ospedale.

Fin dal primo istante, era evidente la gravità delle sue condizioni. I medici hanno tentato il possibile per salvarle la vita, ma la 17enne è morta dopo un ricovero lungo 4 mesi all’ospedale Riuniti di Foggia.

L’annuncio del suo decesso

Ad annunciare la notizia della sua morte è stata la madre, che ha condiviso un messaggio sui social.

“Alice è volata in cielo”

ha scritto la donna.

Nell’impatto con l’auto, la 17enne aveva battuto violentemente la testa ed era finita subito in coma.

Dopo un paio di settimane si era risvegliata, il che aveva riacceso la speranza nei suoi familiari.

I medici però avevano dovuto subito sedarla in coma indotto, perché le sue condizioni erano ancora troppo gravi.

La mamma aveva avviato una raccolta fondi, per organizzare il trasferimento di Alice in un nuovo ospedale. Si era riusciti a raccogliere anche una discreta somma, ma ciò non è bastato a salvarle la vita.

La ragazza è morta nella serata di domenica a seguito di una nuova operazione chirurgica.

I soldi raccolti grazie alla alla raccolta fondi saranno ora versati sulla piattaforma GoFundMe, a favore di chi ne ha bisogno.

Alla notizia della morte dell’adolescente foggiana, tanti sono stati i messaggi di cordoglio lasciati sui social da amici e conoscenti.