Home Cronaca Foggia, incendio nella baraccopoli: migrante muore tra le fiamme

Foggia, incendio nella baraccopoli: migrante muore tra le fiamme

CONDIVIDI

Un terribile incendio è scoppiato questa mattina all’alba nella baraccopoli nel ghetto di Borgo Mezzanone a Foggia.

incendio baraccopoli

Un migrante è morto nell’incendio divampato nell’insediamento abusivo, la baraccopoli di Borgo Mezzanone. Si tratta della quarta vittima registrata nel ghetto di Foggia.

Incendio nella baraccopoli

Incendio nella baraccopoli nel ghetto di Borgo Mezzanone a Foggia. Questa mattina all’alba, come riferisce anche Il Messaggero, le fiamme sono divampate in una costruzione di fortuna all’interno del ghetto. 

Nell’incendio è morto un migrante, plausibilmente di origine senegalese, anche se si sta ancora lavorando all’identificazione della vittima.

Le fiamme hanno sorpreso l’uomo all’interno della baraccopoli e nulla si è potuto fare per salvarlo. Quello di questa mattina è il quarto incendio divampato nel ghetto, in poco più di un anno.

Migrante ucciso a Rignano

Lo scorso 22 aprile un episodio di violenza era avvenuto nella baraccopoli di Rignano, in provincia di Foggia. Un migrante di appena 20 anni era stato ucciso a coltellate da un suo connazionale.

Il colpo mortale, inferto alla gola, non gli lasciò scampo ed il ragazzo morì dissanguato. Sembra che il giovane avesse litigato con un connazionale, che, al culmine dell’accesa discussione, lo ha accoltellò a morte.

A lanciare l’allarme furono gli altri ospiti della baraccopoli.