Home News Foce del Tevere, la grande biodiversità visitabile il 31 dicembre

Foce del Tevere, la grande biodiversità visitabile il 31 dicembre

CONDIVIDI

La foce del Tevere è uno scrigno di biodiversità, che vanta la presenza di ben 200 specie d’uccelli. Il 31 Dicembre in visita con la Lipu

Foce del Tevere
Foce del Tevere

Il Centro Habitat Mediterraneo Lipu di Ostia ha deciso di promuovere una particolare visita guidata il 31 dicembre, che si terrà al tramonto, per mostrare la grande biodiversità che vive nell’oasi naturalistica alla foce del Tevere.

Essa sorge in un terreno che una volta accoglieva una discarica a cielo aperto, oggi è in grado d’accogliere oltre 200 specie d’uccelli.

La visita guidata alla foce del Tevere

La visita sarà guidata e sarà richiesta una donazione libera. Inizierà alle ore 15.30 del 31 dicembre, quando potrete veder l’oasi in un momento molto particolare dell’anno. Secondo quanto detto dal vicepresidente e consentirà di scoprire l’oasi in un momento particolare dell’anno Lipu-BirdLife Italia e responsabile dell’oasi lidense, Alessandro Polinori

“viviamo sempre più in una società che soffre di gravi deficit di natura ed a volte, proprio per la scarsa confidenza che abbiamo con i suoi elementi, siano essi animali o vegetali, li percepiamo solo come un fastidio”

Prosegue dicendo che non si capisce quanto in realtà sia importante la natura, anche per il benessere dell’uomo, dato che è in grado di contrastare lo stress della quotidianità.

Passare due rilassanti ore nella recuperata foce del Tevere è rinvigorente per lenire il nostro stress. Potrete vedere aironi, martin pescatori, anatre e falchi di palude assistendo poi al tramonto sul lago dell’oasi.

Polinori prosegue dicendo che spera che

“sempre più persone vorranno acquisire stili di vita rispettosi della biodiversità e di tutti i suoi abitanti”

Si dovrebbe iniziando bandendo i botti e fuochi pirotecnici rumorosi che portano ogni anno alla morte di migliaia di animali selvatici e domestici, oltre che inquinare ampiamente a seguito di ogni scoppio.