Home Cronaca Firenze, studente muore precipitando dal 4° piano: indagini sulla morte di Federico...

Firenze, studente muore precipitando dal 4° piano: indagini sulla morte di Federico Schiraldi

La vittima, originaria di Monza, era a casa di altri studenti, quando si è verificato il dramma.

morto federico schiraldi

Accertamenti in corso per chiarire la dinamica dei fatti e verificare se si sia trattato di una tragica fatalità o ci sia la responsabilità di terze persone.

Studente morto a Firenze

Una tragedia ancora tutta da chiarire quella avvenuta a Firenze la notte scorsa.

Un giovane studente del Polimoda – l’Università di Moda del capoluogo fiorentino –  è morto precipitando dal quarto piano di un palazzo in via di Porta Rossa.

Stando alle prime ricostruzioni, il ragazzo, Federico Schiraldi, originario di Monza, era a casa di alcuni amici studenti, quando è avvenuta la tragedia.

L’allarme è scattato intorno alle 3, quando una chiamata ai carabinieri ha segnalato quanto accaduto al 21enne.

I sanitari non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

La ricostruzione della tragedia

I carabinieri della compagnia di Firenze stanno conducendo le indagini. Al momento le ipotesi degli inquirenti sono due: quella del gesto volontario e quella di una drammatica fatalità, ma le indagini proseguono a 360° per chiarire l’esatta dinamica dei fatti.

Disposto nei prossimi giorni l’esame autoptico, per chiarire l’esatta dinamica dei fatti.

Nella casa in cui è avvenuta la tragedia, i carabinieri avrebbero trovato numerose bottiglie di alcolici. 

Oltre alla vittima, nell’appartamento si erano ritrovati altri 6 studenti.

Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, Federico stava partecipando ad un gioco di società in cui chi perde deve bere un bicchiere di qualche bevanda alcolica, per penitenza.

Forse il 21enne ha perso l’equilibrio ed è precipitato giù dal balcone, finendo in una corte interna al palazzo. Il ragazzo è morto sul colpo.

Sarà l’esame autoptico a confermare le cause del decesso, anche se al momento gli inquirenti sembrano escludere la responsabilità da parte di terze persone nella morte del ragazzo.

La madre del ragazzo è stata allertata in mattinata ed è giunta in mattinata nel capoluogo toscano.