Home News Festa degli alberi, sono 300 quelli piantati sul Vesuvio da Legambiente

Festa degli alberi, sono 300 quelli piantati sul Vesuvio da Legambiente

CONDIVIDI

Per celebrare la festa degli alberi in Italia, sono stati organizzati ben 500 eventi con il coinvolgimento di 3.000 classi scolastiche

Festa degli alberi
Festa degli alberi

Lo slogan che contraddistingue questa festa degli alberi recita “Un albero per il clima” ed ha già un ashtag diffuso online #ChangeClimateChange. Legambiente organizza quest’evento da alcuni anni e inizierà il 21 novembre e durerà per tutto il finesettimana. Saranno predisposti almeno 500 appuntamenti in tutta Italia con la piantumazione simbolica di nuovi alberi.

Una mappa degli interventi

Saranno previsti alcuni interventi specifici, pensati per sanare alcuni eventi estremi o zone danneggiate dalle fiamme. Si desidera mettere in campo un’azione concreta per veicolare il messaggio che occorre impegno per ridurre il problema del cambiamento climatico, salvaguardando e valorizzando la biodiversità. Inoltre altri scopi sono il proteggere il suolo dal dissesto idrogeologico oltre a contribuire al miglioramento della qualità dell’aria nei nostri centri abitati.

Saranno impegnati oltre 60.000 studenti, parte di 3000 classi, che hanno risposto con entusiasmo all’invito della celebrazione della festa dell’albero. Verranno piantate oltre 3.500 piante.

La piantumazione del Vesuvio

La prima delle 500 iniziative riguarda l’area del Vesuvio in Campania, dove presto verranno piantumati 300 nuovi alberi. Per sanare i danni degli incendi boschivi del 2017, saranno piantati tra gli altri, lecci, querce, corbezzoli. La ferita è grande, dato che sono andati persi letteralmente in fumo oltre tremila ettari di grande valore naturalistico. Questo progetto specifico ha visto la collaborazione con l’Ente Parco nazionale del Vesuvio e il Reparto Carabinieri per la Biodiversità di Caserta. Il tutto è stato sostenuto inoltre grazie a tutti coloro che hanno donato o sono diventati soci sostenitori di Legambiente.

Nel nostro paese ci sono 820mila ettari di boschi e foreste nelle aree protette. Questo patrimonio boschivo è un ecosistema fondamentale, un patrimonio da preservare in grado d’assorbire 145 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti all’anno. A darci questi dati è Federparchi e il suo presidente Giampiero Sammuri ha detto

“La valorizzazione e il potenziamento di tali aree, anche con pregevoli iniziative di sensibilizzazione come la Giornata nazionale degli alberi,” ha concluso dicendo che “è sicuramente una forte leva per la diffusione di una cultura ambientale che faccia capire il valore della sostenibilità e la necessità del giusto equilibrio fra uomo e natura”.