Home News Festa abusiva a Grosseto, denunciati padre e figlio

Festa abusiva a Grosseto, denunciati padre e figlio

CONDIVIDI

A Grosseto delle persone hanno organizzato una festa abusiva in una villa. Presenti 350 persone, due denunciati.

festa abusiva

La festa abusiva si è tenuta a Porto Ercole, in provincia di Grosseto. I due denunciati, padre e figlio, sono accusati di trattenimento pubblico senza licenza, apertura abusiva, disturbo della quiete pubblica e violazione del divieto di assembramento.

Oltre 350 presenze

A Grosseto, in una villa a Porto Ercole, hanno organizzato una festa abusiva con oltre 350 persone. Il padre ed il figlio sono stati denunciati per aver organizzato una festa che viola le norme anti contagio. La villa era la loro. La denuncia è arrivata alle due di notte quando i militari hanno fatto irruzione nella lussuosa residenza. I due dovranno rispondere per disturbo della quiete pubblica, violazione delle norme anti assembramento. Inoltre, sono stati accusati di trattenimento pubblico senza licenza, apertura abusiva.

Una rissa

Le segnalazioni per la musica ad alto volume erano arrivate anche da diversi vicini della zona. Inoltre, due minori, sono rimasti coinvolti in una rissa che ha visto, uno dei due, finire in ospedale. Per lui la prognosi è di 30 giorni. Per la rissa sono stati identificati e denunciati 6 ragazzi di cui 4 minori.

Intanto, gli ultimi aggiornamenti sul Coronavirus in Italia non sono positivi. Oggi, domenica 12 luglio, infatti, sono stati registrati 234 nuovi positivi e 9 deceduti. Aumentano i contagi tra i giovani e giovanissimi. Tanto che Francesco Vaia, il direttore sanitario dello Spallanzani di Roma, chiede ai ragazzi di essere più prudenti. Nel mondo, la situazione non è migliore. Gli Stati Uniti, infatti, spiccano come paese più colpito dalla pandemia con 66528 nuovi contagiati in un solo giorno.