Home Cronaca Ferrara, donna accoltellata al volto dal fidanzato: rischia la vista

Ferrara, donna accoltellata al volto dal fidanzato: rischia la vista

CONDIVIDI

La 49 enne, di origini marocchine, è stata portata d’urgenza in ospedale dopo essere stata accoltellata dal fidanzato: rischia la vista.

Rischia di perdere la vista la donna marocchina accoltellata a Ferrara
Rischia di perdere la vista la donna marocchina accoltellata a Ferrara

Versa in  gravi condizioni la donna che è stata colpita al volto, con un coltello, dal compagno.

Accoltellata dal fidanzato

E’ arrivata all’ospedale Sant’Anna di Cona a Ferrara in gravi condizioni la donna, di origini marocchine vittima della violenta aggressione.

L’allarme era partito all’incirca alle 8 di stamattina a Massenzatica, nel Comune di Mesola. La donna era stata rinvenuta accanto a un’auto, riversa per strada, da una vicina di casa. In principio si era pensato ad un investimento, all’ennesimo pirata della strada.

A soccorrere la donna sanguinante sono intervenuti gli operatori del 118 e un’eliambulanza decollata da Ravenna. I carabinieri giunti sul luogo per gli accertamenti del caso, hanno raccolto alcune testimonianze, che hanno fatto intuire si trattasse di qualcosa di diverso da un incidente stradale.

A colpire la donna l’uomo in casa agli arresti domiciliari

Secondo le prime ricostruzioni fatte dagli uomini dell’arma dei Carabinieri, l’uomo, era in casa con indosso ancora gli abiti sporchi del sangue della donna, che aveva appena accoltellato al volto.

I vicini hanno raccontato di aver sentito litigare furiosamente la coppia, a seguito di questo hanno fermato l’uomo di 59 anni operaio marocchino, che risiedeva da anni in Italia. L’uomo è stato prontamente condotto in carcere dalle forze dell’ordine.

La donna, che si trova ancora in prognosi riservata, secondo quanto espresso dai medici rischia di perdere l’uso della vista. L’uomo, da quanto appurato dalle prime ricostruzioni, si trovava agli arresti domiciliari, ma dalle indagini ancora in corso non è emerso il motivo che ha spinto l’uomo a compiere un gesto cosi efferato. Le indagini sono ora in corso.