Home News Parigi, italiana investita e uccisa da un monopattino: fermate due ragazze per...

Parigi, italiana investita e uccisa da un monopattino: fermate due ragazze per la morte di Miriam Segato

Le due, dopo averla investita, non si erano fermate a prestare soccorso.

Miriam Segato

La 31enne, originaria di Capalbio (Grosseto), è deceduta in ospedale nella notte tra mercoledì 16 e giovedì 17 giugno. A Parigi viveva e lavorava come responsabile di un ristorante.

Italiana investita e uccisa da un monopattino

L’hanno investita con un monopattino mentre si trovava in via Georges Pompidou.

L’impatto con il mezzo a due ruote l’aveva scaraventata violentemente a terra. Trasferita d’urgenza all’ospedale Pitié-Salpetrière, Miriam Segato, 31enne di Capalbio, è morta due giorni dopo, nella notte tra mercoledì e giovedì.

Miriam viveva da tempo a Parigi, dove lavorava come responsabile nel ristorante italiano Oenesteria di rue Grégoire de Tours, nel quartiere di Saint-Germain des Près.

Aveva appena salutato alcuni colleghi di lavoro, intorno all’una del mattina, quando è avvenuto il drammatico incidente.

Leggi anche –> Parigi, chi era la ragazza italiana investita da un monopattino

Con lei c’era un’amica, rimasta fortunatamente illesa.

Fermate due ragazze

Questa mattina, a una settimana dalla sua morte, sono state fermate due ragazze.

Le due giovani sono accusate di omicidio colposo ed omissione di soccorso. A darne notizia il quotidiano Le Parisien. 

Dopo l’incidente era stato lanciato un appello ai testimoni presenti sul luogo della tragedia, affinché aiutassero le forze dell’ordine ad identificare le due presunte colpevoli.

Le due giovani sono già state ascoltate dalle autorità parigine. Entrambe rischiano accuse pesantissime, aggravate dalla fuga dopo l’incidente.