Home Spettacolo Federico Fashion Style, contagio familiare: positive moglie e figlia

Federico Fashion Style, contagio familiare: positive moglie e figlia

CONDIVIDI

L’esuberante hair stylist de “Il Salone delle Meraviglie” avrebbe trasmesso il virus Covid-19 in famiglia. Positiva sia la moglie Letizia che la figlia Sophie Maelle. Immediato l’annuncio sui social.

Letizia e Federico Lauri

I contagi da Covid-19 non si fermano. Il micro-focolaio a casa Lauri si allarga: positive anche la moglie e la figlia di 3 anni. “Sia io che Sophie siamo risultate positive”. Esordisce così, in una Instagram story, la moglie di Federico Fashion Style.

Letizia Lauri ha annunciato di essere positiva al Covid-19 assieme Sophie Maelle, la figlia di 3 anni. Stando a quanto riferisce la donna, la bambina sarebbe asintomatica e non accuserebbe i sintomi caratteristici del virus.

L’odissea di Federico Fashion Style colpito dal Covid-19

Il primo ad aver contratto il famigerato Coronavirus è stato il celebre hair stylist delle dive. Dopo aver appreso la positività di Federico Lauri, anche sua moglie e sua figlia si sono sottoposte ad accertamenti medici e test di controllo, per sincerarsi del loro stato di salute.

Federico Fashion Style, contagio familiare: l’annuncio di Letizia Lauri

Dall’alto del suo canale social ufficiale, Letizia Lauri si è rivolta così così ai suoi 112 mila followers:

“I risultati ce li hanno dati ieri sera con tantissimo ritardo visto che i tamponi li avevano fatti lunedì, appena saputo di Fede. Io ho qualche sintomo ma sto bene, Sophie ringraziando Dio è asintomatica. Non ha febbre e niente riconducibile ai sintomi del Covid. Ringrazio tutti voi che siete carinissimi e anche da lontano ci state vicino. Per chi ha da sparlare o da ridire non mi importa niente e ogni commento verrà immediatamente cancellato”

Instagram story di Letizia Lauri

Ha confermato, dunque, la loro positività al Covid-19. Alla preoccupazione per le condizioni di salute del marito e della figlia, si aggiungono la rabbia e l’irritazione provocate dai giudizi efferati degli haters.