Home News Febbre e mal di testa: giovane portiere muore dopo un’influenza

Febbre e mal di testa: giovane portiere muore dopo un’influenza

CONDIVIDI

Luigi Martignago era un ragazzo di solo 14 anni che aveva tutta la vita davanti a se.

Luigi, era un giovane portiere residente a  Trevignano. Incredibilmente si è spento  nella serata di ieri,  a causa delle complicanze di un virus influenzale che venerdì lo aveva messo ko con febbre, mal di testa e dolori alle ossa. Il classico sintomo influenzale dunque. Poi qualcosa è andato storto.  Il giovane studente – che giocava a calcio nel Ponzano come estremo difensore è finito poi al pronto soccorso di Montebelluna.

Al giovane, gli era stata diagnosticata la sindrome influenzale ed era stato poi subito dimesso dal nosocomio. Quando è ritornato a casa il peggioramento e la fine in tragedia. Un infarto causato dalla miocaerdite colpita dal Virus

L’influenza, dunque,  avrebbe aggravato la situazione cardiaca provocando poi l’arresto del cuore . Nella serata di lunedì è stato poi ricoverato in gravissime condizioni al Ca’ Foncello di Treviso. Ieri poi il piccolo  è morto tra lo stupore generale.Sarà l’autopsia a definire la causa del decesso del piccolo atleta..