Home News Faraglioni, l’eccellenza italiana candidata Patrimonio Unesco: ecco come tutelarli

Faraglioni, l’eccellenza italiana candidata Patrimonio Unesco: ecco come tutelarli

CONDIVIDI

I faraglioni di Capri sono stati candidati come Patrimonio Mondiale Unesco per poterli preservarli dall’inquinamento e dall’incuria

Faraglioni, l'eccellenza italiana candidata Patrimonio Unesco: ecco come tutelarli
Faraglioni

Sergio Gargiulo, presidente di federalberghi ha deciso di candidare i faraglioni di Capri come Patrimonio Mondiale dell’Unesco. L’idea di Gargiulo è quello di trovare un modo incisivo e persuasivo per poter preservare questa bellezza naturalistica, dall’inquinamento, dall’incuria e nel contempo, poter regolamentare in maniera più stringente il traffico marittimo che nella zona è molto indisciplinato.

Le motivazioni le possiamo leggere in un comunicato stampa che è stato condiviso sulla pagina facebook di Sergio Gargiullo.

I contenuti del comunicato stampa

Molto semplicemente, si fa notare che il traffico marino circostante non è affatto regolamentato. Il continuo transito di natanti continuamente, anche ad alta velocità, non è un bene per l’area marina. Essa infatti è così vittima d’incuria, inquinamento.

Dichiararla zona patrimonio dell’Unesco, porterebbe sicuramente ad una maggior cura anche con riguardo del traffico marino, aggiungo io, si avrebbe maggior attenzione per l’ambiente e non solo a quanto desiderano i turisti.

Gargiulo prosegue affermando come ci siano già le condizioni base per poter chiedere il riconoscimento dei Faraglioni come Patrimonio Unesco. Sicuramente si tratta di un patrimonio naturalistico, ma si potrebbe azzardare a richiedere un riconoscimento dell’Isola, come è stato fatto per l’arcipelago delle Eolie. Infatti possiamo leggere che nel comunicato stampa:

“Per bellezza, patrimonio e stile di vita Capri è riconosciuta a livello universale”

Altri elementi naturalistici sono molto importanti, come l’Arco Naturale e possono essere tenute in considerazione per richiedere l’iscrizione liste dell’Unesco.

Gli obiettivi ed il coinvolgimento dei Mondo intero

Già la richiesta del riconoscimento come patrimonio Unesco, implica un coinvolgimento mondiale di persone che amano l’Isola. Ovviamente si chiede la collaborazione anche delle istituzioni locali, associazioni imprenditoriali e culturali. Si avrebbe un’arma in più per far rispettare l’ambiente delicato i Capri, proteggendola dall’inquinamento e da chi non dimostra il dovuto rispetto.

I faraglioni sono famosi in tutto il mondo e sono composti da tre picchi rocciosi. Quello unito alla terraferma si chiama Faraglione di Terra, per poi passare al Faraglione di Mezzo che vanta una galleria naturale lunga 60 metri e Faraglione di Fuori alto ben 104 metri. Un ambiente molto particolare che rischia di venir rovinato dall’inquinamento.