Home Cronaca “Morti abbracciati nel letto”, la verità sulla famiglia trovata morta a Roma

“Morti abbracciati nel letto”, la verità sulla famiglia trovata morta a Roma

CONDIVIDI

Una grande tragedia per la famiglia trovata morta a Roma, abbracciati nel letto matrimoniale. Ma che cosa è accaduto?

"Morti abbracciati nel letto", la verità sulla famiglia trovata morta a Roma
famiglia trovata morta a Roma

Una famiglia trovata morta a Milano, papà mamma e una neonata mentre si tenevano abbracciati. La comunità è scioccata da tale evento.

Mamma papà e neonata morti a Roma

Una vicenda straziante accaduta a Libico, per una donna di 26 anni, un uomo di 38 anni e una neonata di soli 3 mesi. Come si evince anche da Today, il ritrovamento è stato fatto dai Vigli del Fuoco dopo che i proprietari di casa hanno fatto scattare l’allarme.

Da qualche giorno infatti nessuno più aveva visto la famiglia, il secchio della spazzatura non era stato ritirato e nessuno di loro rispondeva al telefono. Così una volta che i Vigili del Fuoco sono entrati dentro l’abitazione hanno scoperto i tre corpi senza vita, uno accanto all’altro nel letto abbracciati.

I Vigili del Fuoco hanno quindi allertato le Autorità Giudiziarie dove sono intervenuti i Carabinieri per aprire una indagine.

Morti da 10 giorni per esalazioni da monossido

Una prima ipotesi è che le tre persone siano decedute a seguito dell’esalazione di monossido di carbonio, dopo aver trovato un bidone di metallo con al suo interno della carbonella: lo stesso era posizionato nella stanza dove è stata trovata la famiglia.

Secondo una prima analisi del medico legale, il decesso potrebbe essere avvenuto da 10 giorni ma sarà l’autopsia a determinare causa e data della morte.

Un epilogo bruttissimo per questa famiglia di origine nigeriana, trasferita a Labico nel mese di agosto.