Home News Facelia, come coltivare la pianta che salva le api?

Facelia, come coltivare la pianta che salva le api?

CONDIVIDI

La facelia è una pianta che in primavera produce dei bei fiori viola, che è considerata come una salva api.

facelia

La facelia è una pianta erbacea annuale che in primavera ci regala dei fiori viola molto belli, che fioriscono tra maggio e luglio. Può vantare una fioritura molto abbondante e lunga, fornendo la materia prima per le api, fornendo abbondante nettare. È una salva api perché fiorisce quando le altre sono già sfiorite e danno molto cibo alle api, che producono miele di alta qualità. Il nettare contiene sostanze azotate, fornendo sostanze nutritive per il terreno.

Come coltivarla

La facelia è una pianta semplice da coltivare, sia in campo aperto che in vaso. Sarebbe utilizzabile come pianta ornamentale, foraggio, sovescio e la produzione di miele. Possiamo recidere i fiori e metterli in un vaso.

I semi possono essere interrati in un vaso o in campo aperto, a circa 2-3 cm di profondità. Il periodo migliore per seminare la facelia e la primavera a fine estate. Sarebbe meglio seminare ad aprile, in modo da avere una fioritura rigogliosa e lunga. Se vogliamo avere materiale per il sovescio, il periodo migliore è la fine estate.

Cura della facelia

Come abbiamo detto è una pianta semplice, dato che è molto rustica e in grado di adattarsi a vari tipi di terreno. Si consiglia di usare terreni più drenanti e ben lavorati. Necessita di esposizione diretta del sole per diverse ore al giorno.

Ha una buona resistenza al freddo in particolar modo nei primi mesi di crescita. Ma una volta adulta, teme le gelate. In Inverno si disseca e muore. Non necessita d’irrigazione, sono sufficienti le piogge se lasciata in campo aperta. Al contrario se la coltiviamo in vaso oppure abbiamo lunghi periodi di siccità, dobbiamo regolarmente innaffiata.