Home News Ex Ilva, “Fermati ordini e vendite”: dirigente rivela ruolo dell’AD di ArcelorMittal

Ex Ilva, “Fermati ordini e vendite”: dirigente rivela ruolo dell’AD di ArcelorMittal

CONDIVIDI

Sul contenzioso Ex Ilva emerge dalle parole di un dirgente Arcelor Mittal lo stop agli approvvigionamenti di materie prime disposto dall’Ad Lucia Morselli

ArcelorMittal
ArcelorMittal

Emersi alcuni passaggi del verbale in cui un dirigente di ArcelorMittal conferma ai PM di Milano gli ordini impartiti già ad inizio mese per fermare gli ordini e le vendite. Tutti gli ultimi aggiornamenti sulla questione Ex Ilva tra inchieste parallele ed ispezioni in attesa dell’incontro di oggi con Conte.

Il contenzioso tra Ex Ilva e ArcelorMittal

In seguito al ricorso promosso dai commissari Ex Ilva per evitare lo spegnimento degli stabilimenti ed il successivo “consiglio” dei Giudici di Milano di continuare la produzione fino alla definitiva pronuncia sulla vertenza con ArcelorMittal, era apparso uno spiraglio di apertura nella situazione.

L’azienda franco-indiana aveva comunicato la sospensione della procedura dello spegnimento degli impianti e la riapertura degli uffici commerciali appunto con lo scopo di continuare con la produzione e la vendita di prodotti.

L’avanzamento delle indagini

Uno dei dirigenti di ArcelorMittal ha lasciato emergere con i giudici di Milano uno scenario nella pratica più complesso, dichiarando che l’AD Lucia Morselli avrebbe invece:

“..dichiarato ufficialmente ai primi di novembre che erano stati fermati gli ordini, cessando di vendere ai clienti”.

E spiega nel dettaglio la situazione:

“Il piano prevedeva di lasciare una scorta minima di materie prime solo per un altoforno per un mese”

Nel frattempo le Procure di Milano e Taranto hanno avviato uno scambio di documenti per le inchieste collegate sulla vicenda che in questi giorni vede numerose ispezioni agli stabilimenti.

Oggi ad esempio è stata la volta dello stabilimento di Taranto con un’ispezione dei carabinieri del Noe di Roma disposto dalla Procura dopo il ricorso dei commissari Ex Ilva come riporta Il Messaggero.

L’incontro atteso con Conte

L’ispezione odierna è arrivata proprio a poche ore dall’incontro attesissimo tra il Premier Conte e i dirigenti ArcelorMittal.

I punti fondamentali discusso ieri da Conte in Cdm e che ha visto tuti i ministri concordi sono 2.
Il primo riguarda la possibilità di una trattativa tra Governo e ArcelorMittal solo se questi ultimi ritireranno la recessione del contratto d’acquisto degli stabilimenti Ex Ilva come depositato in tribunale.
Il secondo indica come necessario anche il ritiro della richiesta dei 5000 esuberi previsto dall’azienda franco-indiana.

All’incontro parteciperanno Conte ed i ministri Patuanelli e Gualtieri, mentre per ArcelorMittal si attendono oltre ad i vertici Lakshmi e Aditya Mittal, anche Lucia Morselli AD.