Home News Etiopia, è qui il luogo più suggestivo ed inospitale del Pianeta

Etiopia, è qui il luogo più suggestivo ed inospitale del Pianeta

CONDIVIDI

In Etiopia possiamo avere a fortuna di visitare il luogo più suggestivo ed inospitale di tutta la Terra,preziosa testimonianza di quanto sia stupendo il nostro pianeta

Etiopia
Etiopia

Non sempre la Terra offe luoghi in cui è facile sopravvivere ma nel deserto di Dankalia, in Etiopia è proprio impossibile. I laghi acidi che ribollono rendono quest’ambiente tra i più affascinanti e suggestivi del pianeta e sicuramente dell’intero continente Africano. La terra è di colore giallo, con sfumature brillanti che vanno dal verde al marrone, donano un aspetto affascinante e un po’ inquietante.

Gli scienziati non hanno resistito ed hanno deciso di studiare il fenomeno e verificare che nei laghi acidi effettivamente non vi sia vita. Con ogni probabilità al di sotto del deserto di Dankalia, sia presente un cratere del vulcano.

Dallol il luogo abitato più caldo della Terra

Secondo gli studi, esistono dei microrganismi estremofili che sono in grado di sopravvive e proliferare anche in queste condizioni dove null’altro sopravvive ma nessuno di questi è in grado di vivere nelle acque della regione idrotermale di Dallol. A darci questi risultati è stato il team del Cnrs di Parigi che è stato guidato da Purificacion Lopez-Garcia. La Depressione di Dancalia è un deposito di sale che venne lasciato dal Mar Rosso nel Corno d’Africa.

In questo luogo però il limite stato superato, nulla vive ed è in grado di sopravvivere. L’acqua che sgorga ha un aspetto quasi oleoso, simile ad una salamoia calda. Gli specchi d’acqua sono circondati da montagne di zolfo, coni di sale, piccoli geyser gassosi, vasche di acidi isolate da cornici di cristalli e camini di zolfo, cloruro di magnesio e soda, da cui fuoriescono fumi tossici e zampilli incandescenti.

Per stabilire la presenza o meno di forme di vita, i ricercatori hanno fatto numerose campionature e non hanno ritrovato trace d’alcun tipo di Dna cioè organismi viventi. In alcuni stagni dove le condizioni sono meno estreme, sono state rinvenute tracce di microbi e di altri organismi, che però non è stato possibile definire come vivi.