Home News Canone RAI 2020, esenzione per chi in possesso di 104

Canone RAI 2020, esenzione per chi in possesso di 104

CONDIVIDI

Tra le novità della legge di Bilancio 2019 c’è l’emendamento del M5S per introdurre l’esenzione dal canone RAI a favore dei possessori di Legge 104/92.

Rai logo

Tra le novità della legge di Bilancio 2019 c’è l’emendamento del M5S per introdurre l’esenzione dal canone RAI a favore dei possessori di Legge 104/92.

Alcune tipologie di utenti hanno la possibilità di non pagare il canone RAI che ci viene trattenuto automaticamente in bolletta, poichè basta possedere un apparecchio televisivo.

Il contenuto dell’emendamento recita:

“[…] La richiesta di esenzione, unitamente al verbale di riconoscimento della grave disabilità, è inoltrata all’Agenzia delle Entrate, per mezzo di posta elettronica certificata, dalle associazioni di categoria che ne hanno la rappresentanza e la tutela.”

Esenzione Canone RAI Disabili Legge 104/92: a chi spetta?

Le persone che hanno diritto all’esenzione canone RAI sono:

  • Invalidi civili degenti in una casa di riposo;
  • Anziani Over 75 titolari di reddito non superiore a 8.000 euro;
  • Militari delle Forze Armate Italiane: ospedali militari, Case del soldato e Sale convegno dei militari delle Forze armate;
  • Agenti diplomatici e consolari: solo per quei Paesi per cui è previsto lo stesso trattamento per i diplomatici italiani;
  • Rivenditori e negozi in cui vengono riparate TV;
  • Militari di cittadinanza straniera appartenenti alle Forze Nato;
  • Chi non possiede in casa un apparecchio televisivo.

Esenzione Canone RAI Disabili Legge 104/92: come richiedere l’esonero?

Per poter essere esonerati dal pagamento del canone tv è necessario presentare una dichiarazione sostitutiva.

Per le annualità successive non è necessario presentare nuove dichiarazioni negli anni successivi. È necessario presentare la dichiarazione di variazione dei presupposti se vengono a decadere i diritti.

Esenzione Canone RAI Disabili Legge 104/92: come chiedere rimborso?

Nel caso in cui ci si accorgesse che il Canone RAI Disabili è stato pagato attraverso la bolletta elettrica, pur avendo diritto all’esonero, si può richiedere il rimborso dei 90 euro.

Per farlo, è necessario presentare una dichiarazione sostitutiva che attesta il possesso dei requisiti, utilizzando lo specifico modello che può essere trasmesso anche on line, indicando la causale 1.

I Moduli possono essere:

  • consegnati dall’interessato presso un ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate;
  • spediti in plico raccomandato, senza busta, al seguente indirizzo Agenzia delle entrate – Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio Canone TV – Casella postale 22 – 10121 Torino (in tal caso va allegata copia di un valido documento di riconoscimento);
  • spediti tramite posta elettronica certificata all’indirizzo cp22.canonetv@postacertificata.rai.it e firmati digitalmente.

LettoQuotidiano.it è stato selezionato nella nuova app di Google News. Per rimanere sempre aggiornato clicca qui e poi sulla stellina “Segui”