Home Spettacolo L’Eredità, Diego Fanzaga è il campione che sta facendo impazzire il web

L’Eredità, Diego Fanzaga è il campione che sta facendo impazzire il web

CONDIVIDI

Diego Fanzaga – è il campioncino de L’Eredità che sta facendo impazzire le donne del web. Conosciamolo meglio

L'Eredità, Diego Fanzaga è il campione che sta facendo impazzire il web
Diego Fanzaga

Ha già conquistato tutte il nuovo campione de L’Eredità di Flavio Insinna, che al suo quinto giorno non sembra proprio voler abbandonare quel posto.

Chi è il campione de L’Eredità?

Abbiamo imparato a conoscere meglio Diego, con il suo viso da bravo ragazzo e piercing all’orecchio da vero intenditore. Da cinque giorni il nuovo campione del programma di Flavio Insinna – in onda tutte le sere su Rai Uno – ha incollato il pubblico femminile allo schermo – che postano commenti al pari di vere fan scatenate.

Ma cosa sappiamo di questo rubacuori? Nato a Milano e residente a Bologna, dove si è laureato in Lettere ma sta studiando per la sua seconda, in Semiotica. La sua grande aspirazione è quella di diventare un professore – di certo molto apprezzato dalle allieve della scuola – e dedicare la sua vita all’insegnamento.

Purtroppo però, il campione in carica Diego è felicemente fidanzato con una ragazza di nome Nina che – ingelosita da tutte queste nuove fan – ha bloccato tutti gli account social del fidanzato. In effetti sono molte le donne che hanno cercato di raggiungerlo tramite Instagram e Facebook, senza riuscirci a causa di un blocco avvenuto proprio dalle mani della sua amata fidanzata.

Il campione divide il pubblico

Come per tutti i principi azzurri, c’è anche qualcuno che non è rimasto affascinato dal bel Diego accusandolo di tirare le risposte a caso ed essere molto fortunato in merito. Che piaccia o meno, il ragazzo ha già guadagnato 50mila Euro e un gran numero di fan.

I commenti su tutti i social non si sprecano e c’è anche qualcuna che si è spinta un po’ oltre, con una frase che ha fatto il giro del web e non è di certo passata inosservata.