Home Spettacolo Enrico Brignano distrutto: ‘Ci ha lasciato senza dire nulla’

Enrico Brignano distrutto: ‘Ci ha lasciato senza dire nulla’

CONDIVIDI

Un dolore immenso e inaspettato. Un messaggio fatto di parole che hanno commosso i suoi fan: un addio straziante.

Spesso sui social, si scoprono delle curiosità legate alla vita personale degli attori e dei cantanti. E’ quanto è successo per Enrico Brignano.

Enrico Brignano saluta la sua sarta

L’attore e doppiatore, infatti, ha espresso un caloroso saluto a una donna molto importante che, purtroppo, non c’è più. La signora se n’è andata a causa di un brutto male.

Ma a chi si riferisce il popolare comico? Le parole dolci e commoventi su Instagram ce lo svelano.

L’ultimo saluto di Enrico: “Addio, non avevi detto nulla”

Enrico Brignano ha voluto fare un ultimo saluto a Loretta, la sarta che è stato accanto a lui, ma anche a Gigi Proietti in teatro.

La donna cuciva i loro vestiti e aveva un tanto incredibile, nonché un carattere dolce e disponibile. La sarta, però, si è spenta a causa di una malattia di cui non aveva mai parlato.

La donna, infatti, aveva preferito stendere un velo di discrezione sulla sua salute fisica.

Al questo collegamento trovi il post di Enrico Brignano:

il post social di Enrico Brignano

Come potrete immaginare, la foto e la relativa lettera inviata, seppur virtualmente, alla donna hanno sciolto il cuore dei follower dell’artista, che hanno inondato di cuoricini e commenti il post su Instagram.

Enrico Brignano, le parole per Loretta

Dalla didascalia si legge che per lui e Gigi Proietti, Loretta è stata “custode dei segreti, una madre, una sorella, una consolatrice, è quella che incoraggia, è l’ultimo sguardo che si incontra prima di entrare in scena e il primo che ti accoglie quando esci dal palco. È il rifugio, la protezione”.

Una presenza discreta” che si è comportata con discrezione, fino ai suoi ultimi attimi di vita.

“Lo ha fatto senza clamore, in silenzio. E allo stesso modo ha deciso di andarsene, senza dire a nessuno della sua malattia. Una sorpresa amara, dolorosa”.