Home Cronaca Enna, disabile positiva al Covid violentata in una struttura protetta: è incinta

Enna, disabile positiva al Covid violentata in una struttura protetta: è incinta

CONDIVIDI

L’abuso risalirebbe allo scorso aprile, quando la donna si trovava nel centro disabili in provincia di Enna.

disabile abusata

Le forze dell’ordine stanno ascoltando le varie persone presenti nella struttura, tra operatori sanitari e personale medico, per cercare di ricostruire l’intera vicenda.

Disabile abusata ad Enna

Sarebbe stata violentata lo scorso aprile, quando si trovava in un centro specializzato in provincia di Enna. La vittima del presunto stupro è una disabile con problemi mentali, che sarebbe rimasta incinta a seguito di quella violenza.

Come riferisce anche Fanpage, la Procura ha quindi aperto un fascicolo per violenza sessuale, per ora a carico di ignoti.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la gravidanza della vittima risalirebbe allo scorso aprile, in piena emergenza coronavirus, quando la stessa struttura in cui la giovane era ospitata era diventata zona rossa.

Interrogati operatori sanitari e medici

Le forze dell’ordine stanno ora ascoltando ora operatori sanitari, medici e tutti coloro che possano aver avuto un contatto con la vittima della violenza.

La struttura in cui si sarebbe verificato il presunto stupro è l’Oasi di Troina, in provincia di Enna. La disabile era stata ospitata lì proprio dopo essere risultata positiva al covid-19.