Home News Emergenza sanitaria Calabria, Gino Strada conferma la collaborazione con la Protezione Civile

Emergenza sanitaria Calabria, Gino Strada conferma la collaborazione con la Protezione Civile

CONDIVIDI

La conferma è arrivata ieri sera e in merito all’emergenza sanitaria Calabria, Gino Strada oggi inizia la sua collaborazione con la Protezione Civile.

Emergenza sanitaria Calabria, Gino Strada conferma la collaborazione con la Protezione Civile

L’accordo c’è e tutto per fronteggiare la situazione della emergenza sanitaria Calabria. Ecco cosa accadrà da oggi 18 novembre.

Emergency collabora con la Protezione Civile

Gino Strada, fondatore della Ong ha confermato ieri sera tramite un suo Tweet di iniziare la collaborazione, da oggi 18 novembre, con la Protezione Civile:

“abbiamo definito un accordo di collaborazione per contribuire concretamente a rispondere all’emergenza sanitaria in calabria. Inizieremo mercoledì mattina a lavorare a un progetto da far partire al più presto”

E non mancano i ringraziamenti al Governo, per la stima che gli è stata dimostrata oltre che a tutte le persone che danno fiducia a lui ed Emergency.

Il ruolo di Emergency

Secondo quanto si apprende in prima battuta – come citano i media italiani tra cui TGCOM – Emergency avrà il compito di gestire gli ospedali da campo che sono di supporto per l’emergenza Covid posizionati al triage degli ospedali.

Il Dipartimento della Protezione Civile ha evidenziato che:

“si è ritenuto che emergency possa contribuire a rispondere ad urgenti esigenze di assistenza socio-sanitaria alla popolazione”

Il Ministro Di Maio ha lanciato un post dove scrive di reputarsi soddisfatto e che questa situazione, sicuramente, sarà di grande aiuto alla Calabria per uscire da una situazione molto difficile. Evideniza ancora le competenze della Ong e di Strada, che saranno messe in campo a partire da oggi:

“Professionista serio che tutto il mondo ci invidia”

Chiedendo di concentrarsi bene sul lavoro per una Regione che ha bisogno di aiuto concreto da parte di tutti, dopo una politica fallimentare che ha colpito non solo la sanità ma anche i cittadini.

Oggi inizieranno quindi questa collaborazione, dopo giorni di dubbi, a favore della Calabria.