Home News Emanuela Folliero, la richiesta choc di un immigrato: “Un pomp*no….

Emanuela Folliero, la richiesta choc di un immigrato: “Un pomp*no….

CONDIVIDI

Recentemente la nota conduttrice, Emanuela Folliero, è stata intervistata da “Libero”. La Folliero ha parlato di se, della sua vita, dei suoi albori professionali, ma ha anche detto la sua, sulla presenza massiccia di immigrati a Milano. Ecco cosa ha dichiarato.

Di recente Emanuela Folliero, nota conduttrice televisiva di Rete 4, Mediaset,  è stata intervistata da “Libero”. La Folliero durante l’intervista ha parlato di se, di quando era studentessa al liceo artistico distribuiva volantini sui pattini e dei suoi 40 anni di onorata  carriera in Mediaset. Il Focus dell’intervista si sposta poi sulla sua vita privata attuale, ed Emanuela Folliero racconta la sua paura causata dalla massiccia presenza di Immigrati nella sua città, Milano.

Emanuela Folliero, “Un extracomunitario per strada mi ha detto…”

La Conduttrice, che abita nei pressi della Stazione Centrale di Milano, esprime il suo profondo timore di aggirarsi da sola per strada, a causa delle persone, per lo più immigrati, che si aggirano in quella zona della città, i quali, racconta la Folliero più volte l’hanno molestata, cosi come è accaduto di recente, ecco cosa dichiara la conduttrice:

“Quando era meno pericoloso andare in giro per strada, mi rivolgevo direttamente agli uomini: ‘Scusa, hai perso l’occhio?’. Adesso non mi sento sicura. Non mi vesto appariscente, ma l’altra sera tornando a casa e un extracomunitario per strada mi ha urlato: ‘Bella bocca, pom***o gratis?‘. In altri momenti avrei detto qualcosa, invece sono scappata a casa da mio marito”

Emanuela Folliero, “Non mi sento sicura, Ci sono troppi immigrati”

Poi la Folliero si scaglia direttamente contro la categoria deglii extracomunitari, dichiarando:

“Non mi sento sicura a Milano, ci sono troppi immigrati: quando cammino da sola ricevo insulti osceni”

Ovviamente Emanuela Folliero, rivela di voler fare di tutta un erba un fascio, poichè ovviamente “non sono tutti cosi”, ma non nasconde la sua paura nell’andare in giro da sola di sera, anche per le cose più semplici, come portare fuori il cane a fare i bisogni. Ciò che chiede è maggiore sicurezza nelle strade, per tutti, affinchè si possa circolare liberamente senza che qualcuno dietro l’angolo, possa molestarti, insultarti o farti del male.