Home Spettacolo “Mi perseguitava da 10 anni” Elisa Isoardi, paura per la conduttrice. Ecco...

“Mi perseguitava da 10 anni” Elisa Isoardi, paura per la conduttrice. Ecco cosa è successo

CONDIVIDI

Elisa Isoardi, la conduttrice de ” La prova del Cuoco”, denuncia il suo stalker: ” Mi perseguitava da 10 anni”

Elisa Isoardi

Elisa Isordi, conduttrice molto apprezzata dal pubblico italiano, torna con una notizia che fa discutere molto i suoi followers. La bella Isoardi, dopo aver preso il posto di Antonella Clerici, nello storico programma, “La prova del cuoco”, sta scalando man mano, la vetta del successo.  Nonostante i dubbi iniziali della sua conduzione al posto di Antonella, pare che il pubblico inizi ad apprezzare la bravura e la diversità con Antonella. La Isoardi, infatti, è entrata in punta di piedi nelle case degli italiani e nonostante, non piaccia proprio a tutti, la giovane oggi è una delle conduttrici più apprezzate.

Elisa Isoardi, denuncia il suo stalker

Elisa Isoardi  conduttrice di successo ha tenuto nascosto per molto tempo, un segreto agghiacciante. Parliamo  di un episodio che risale a qualche anno fa, quando si p accorta di essere perseguitata da un uomo. All’inizio la donna, infatti, pensava fosse soltanto un suo ammiratore, ma la situazione è degenerata poco dopo. L’apice si è raggiunto quando, la Isoardi era nelle vie di Napoli ed entrando in un negozio, si accorge di essere seguita da quest’uomo. L’uomo si è presentato alla commessa, sostenendo di essere il suo compagno. La situazione è diventata agghiacciante, tanto che la conduttrice ha fatto intervenire la polizia.

L’ultimo episodio risale a qualche anno fa quando, ancora conduttrice di Uno Mattina, Elisa riceve nel camerino un pacco sospetto, con all’interno del pacco c’erano  plichi contenenti lettere con equazioni matematiche ed astrologiche, che dimostravano, una loro presunta relazione e un anello di grandissimo valore economico con la firma dello stalker.

La situazione per la conduttrice era diventata assurda tanto da ricorrere di nuovo all’aiuto della polizia, per poi denunciarlo definitivamente.