Home Politica Elezioni in Regno Unito, la corsa all’ultimo voto: affluenza alle urne e...

Elezioni in Regno Unito, la corsa all’ultimo voto: affluenza alle urne e previsioni

CONDIVIDI

Elezioni in Regno Unito: votazioni in corso. In questo articolo gli aggiornamenti sulle tendenze. Aperte fino alle 23:00 italiane le urne.

regno unito

Il Regno Unito al voto: dopo lo spoglio gli exit pool e, successivamente, i risultati ufficiali.

Elezioni in corso in Regno Unito

Saranno aperte fino alle 23:00 italiane le urne per le tanto attese elezioni in Regno Unito. I risultati ufficiali verranno dopo e ad essi si avvicenderanno gli exit pool. Sono oltre 44 milioni gli inglesi chiamati alle urne per eleggere i futuri membri della Camera dei Comuni. Le elezioni sono state necessarie a causa del suo scioglimento anticipato ad ottobre.

In questo momento, il vero favorito è il primo ministro uscente Boris Johnson ed il suo partito Conservatore. Egli è il primo grande favorevole della Brexit. A tenergli testa Jeremy Corbyn, ex sindaco di Londra, a capo dei Laburisti. Corbyn sarebbe in accordo con Jo Swinson, giovane leader del Liberali. Entrambi chiedono un rinvio per il leave, fissato al momento, per il 31 gennaio 2020. L’obiettivo sarebbe quello di indire un nuovo referendum. Il panorama politico inglese sembra spaccato come non mai.

Il paese, compresa l’Irlanda del Nord, è stato diviso in 650 collegi uninominali. In ogni collegio viene eletto il candidato che ha preso più voti. Perciò, un partito per poter ottenere la maggioranza dovrà avere 326 seggi. I candidati in corsa sono 3415 candidati, di cui 206 indipendenti. I partiti rappresentati sono 68.

Gli ultimi aggiornamenti

E’ delle 20 circa la notizia che alcuni attivisti avrebbero denunciato a Sheffield (South Yorkshire) la presenza di alcuni manifesti fuori legge ed offensivi contrari a Corbyn. I manifesti rappresentavano Corbyn insieme ad alcune frasi diffamanti, come ad esempio: “Lasceresti i tuoi figli a quest’uomo?”.

Circa mezz’ora prima, invece, è stato diffuso un dato senza molto significato: un video a sostegno di Corbyn sarebbe stato visualizzato da metà degli inglesi presenti su Facebook (17 milioni di utenti circa). I video sono stati diffusi dalla pagina Momentum.

Attorno alle 18:00 del pomeriggio, le code alle urne hanno fatto pensare ad un’affluenza maggiore alle elezioni rispetto a quelle del 2017.