Home Politica Elezioni Comunali Roma, Berlusconi crede in Bertolaso

Elezioni Comunali Roma, Berlusconi crede in Bertolaso

CONDIVIDI

Berlusconi avrebbe confermato il proprio supporto a Guido Bertolaso nelle elezioni che eleggeranno il nuovo sindaco di Roma nel 2021.

Berlusconi Bertolaso
Bertolaso sarebbe uno dei candidati alla poltrona di sindaco di Roma.

L’ipotesi di lanciare Guido Bertolaso come nuovo sindaco di Roma nelle elezioni comunali avrebbe trovato pieno consenso in Silvio Berlusconi. L’ex premier, infatti, nel corso di un’intervista si è espresso a favore della candidatura dell’uomo.

Berlusconi sarebbe molto soddisfatto del lavoro svolto a Roma da Meloni e Salvini

“Personalmente ritengo che Guido con la sua capacità e la sua esperienza possa garantire la gestione professionale di cui Roma ha bisogno”.

Nonostante l’appoggio di Berlusconi però, quest’ultimo ribadisce come anche il lavoro svolto fino a questo momento da Giorgia Meloni e Matteo Salvini sia meritevole di lode. Una stima, quella di Berlusconi in Bertolaso, che portò alla candidatura di quest’ultimo già alla elezioni comunali del 2016.

In un secondo momento però, la candidatura dell’ex capo della Protezione Civile fu messa da parte in favore di Alfio Marchini, uscito poi sconfitto dallo scontro con l’attuale sindaco di Roma, Virginia Raggi. Come predetto quindi, il nome di Bertolaso sembra tornare per sfidare Carlo Calenda e Vittorio Sgarbi, gli unici due nomi in lizza, per ora, per il posto di sindaco di Roma.

Bertolaso fu candidato alle elezioni comunali già nel 2016

Ancora poco chiara, invece, la posizione della sindaca Virginia Raggi, la quale però sarebbe bloccata dalla regola del secondo mandato imposta dal Movimento 5 Stelle.

“Per Roma come per ogni città ragioneremo insieme per trovare le soluzioni migliori”.

Con queste parole Berlusconi ha ribadito come il nome del candidato di Roma, verrà di comune accordo con gli altri membri del partito. Infine, Forza Italia ha confermato la sua strategia di voler puntare con nomi esterni alla politica, puntando su “persone che hanno dimostrato nella vita il loro valore”.