Home Casi Omicidio Eleonora Perraro, il marito rischia l’ergastolo: seviziò e uccise la moglie...

Omicidio Eleonora Perraro, il marito rischia l’ergastolo: seviziò e uccise la moglie a morsi

CONDIVIDI

Marco Manfrini, accusato dell’omicidio della moglie, Eleonora Perraro, 43enne originaria di Trento, rischia l’ergastolo.

eleonora perraro

L’omicida seviziò la vittima per ore, con morsi sul volto e botte, prima di ucciderla. Eleonora Perraro lo aveva già denunciato per violenza domestica.

L’omicidio della moglie

Era il 5 settembre 2019 quando Eleonora Perraro, 43enne di Trento, venne uccisa a botte e morsi dal marito, Marco Manfrini. 

L’uomo, ex idraulico 50enne, aveva trascorso la giornata fuori insieme alla vittima. In serata, all’uscita dal locale Sesto Grado di Nano Torbole, in cui i due avevano cenato, scoppiò una tremenda lite, culminata in maniera tragica.

Eleonora Perraro, che portava un tutore alla gamba per via di una precedente caduta, venne aggredita a morsi sul volto, in particolare labbra e zigomi, e seviziata per ore.

Fu lo stesso Manfrini ad allertare i soccorsi il mattino seguente. Per quel delitto finì in carcere proprio il marito della donna, da sempre unico sospettato del delitto.

Durante le indagini si scoprì che la vittima aveva già denunciato il 50enne per violenza domestica.

Il marito rischia l’ergastolo

Come riferisce anche La Voce del Trentino, Marco Manfrini rischia ora l’ergastolo per l’omicidio della moglie.

La settimana precedente al delitto, Eleonora era finita in ospedale con un trauma allo sterno, conseguenza delle botte del marito.

Ad inchiodare Manfrini è stato l’esame del Dna. Sul luogo del delitto, i Carabinieri avevano infatti rinvenuto pezzi di dentiera del marito, che l’aveva persa mentre aggrediva la moglie.

A breve prenderà il via il processo e Manfrini dovrà difendersi dall’accusa di omicidio volontario. L’ex idraulico rischia l’ergastolo.