Home Politica Election Day, Zingaretti: “Non si interrompe la scuola a settembre”

Election Day, Zingaretti: “Non si interrompe la scuola a settembre”

CONDIVIDI

Le scuole dovrebbero iniziare prima dell’election day previsto il 21 ed il 22 settembre ma Zingaretti si dice contrario all’interruzione delle lezioni per ospitare i seggi.

election day

Per Zingaretti i seggi per l’election day dovrebbero essere ospitati altrove.

No all’interruzione delle lezioni

Le scuole dovrebbero iniziare prima dell’election day previsto per il 21 settembre. Come ha affermato la Azzolina, infatti, le lezioni dovrebbero iniziare il 14 settembre in tutta Italia. In questo modo, le lezioni dovrebbero essere interrotte perché le scuole diventano seggi elettorali. Per questo, Zingaretti si è detto contrario e vorrebbe che i seggi fossero ospitati altrove.

Il segretario del Pd ha proposto che i seggi vengano ospitati in luoghi diversi dalle scuole, non solo per non interrompere le lezioni, ma anche per questioni di salute. Un buon posto, per Zingaretti, potrebbero essere le palestre.

Come si legge su TgCom24, il governatore della Regione Lazio ha chiesto che:

“i seggi si tengano il più possibile in luoghi separati dagli edifici principali, ad esempio nelle palestre, o comunque in altri luoghi, per evitare l’interruzione dell’anno scolastico già alla ripresa”.

Lamorgese è occupata a cercare nuovi luoghi idonei ad ospitare i seggi. Ad affermarlo è stato il premier Conte. Il premier ha anche affermato che, le aule sanificate prima dell’apertura, non verranno chiuse per ospitare le elezioni.

Operazione Scuola sicura

Zingaretti, comunque, vuole garantire la sicurezza a tutti gli studenti facendo in modo che tutto il personale della scuola abbia effettuato il test. Questa misura rientra nella campagna che il governatore ha chiamato Scuola Sicura. Si  tratterà di oltre 100 mila test sierologici somministrati sia ai docenti che al personale della scuola.