Home News Egitto, Aquiloni vietati e bambini in stato di arresto: ‘Minacciano sicurezza nazionale’

Egitto, Aquiloni vietati e bambini in stato di arresto: ‘Minacciano sicurezza nazionale’

CONDIVIDI

In Egitto gli Aquiloni sono stati vietati durante il lockdown. Multe salate a chiunque: ‘Sono una minaccia per la sicurezza nazionale’. Bambini arrestati.

aquilone nel cielo

L’Egitto prende una decisione restrittiva che limita la libertà dei bambini: vietati gli aquiloni perché sono un pericolo per la sicurezza del paese, centinaia di bambini trattenuti in stato di arresto.

Un gioco innocente, una fonte di speranza e di divertimento in un momento così duro da affrontare a causa dell’enorme pressione psicologica che il lockdown esercita su tutto il paese.

I bambini come nel resto del mondo sono quelli che hanno sofferto maggiormente la pandemia: vietati contatti sociali e giochi, istruzione limitata e ora anche gli aquiloni sono severamente vietati.

Perché le autorità egiziane hanno bollato questo innocuo gioco come pericolo per la sicurezza nazionale?

Più di 50 produttori di aquiloni arrestati e un centinaio di  ragazzini tenuti in stato di fermo dalle autorità in tutto il paese.

Aquiloni vietati, sono un pericolo per la sicurezza

È un semplice gioco per bambini, simbolo di speranza e libertà mentre viene fatto librare nell’aria ma ora è considerato un vero e proprio pericolo: l’aquilone non può più volare nei cieli d’Egitto.

Durante il lock down, che tu sia un venditore di aquiloni o un bambino che si diverte a farli volare, stai commettendo reato.

Le autorità egiziane hanno arrestato, secondo i media locali, 70 venditori di aquiloni e più di 100 bambini e ragazzi sono in stato di fermo.

Gli aquiloni sono vietati perché pericolosi per la sicurezza nazionale.

Il deputato della Commissione difesa del Parlamento, Khaled Abu Talib, già lo scorso mese aveva richiesto il bando totale degli aquiloni perché potevano essere attrezzati con videocamere o droni in grado di filmare e spiare le postazioni militari.

Causano incidenti continuamente e potrebbero essere usati come veicoli di droni per spiare le forze militari nazionali in un momento così difficile.

Infatti sono stati molti gli incidenti stradali accaduti in cittadine piccole e grandi a causa dei bambini che rincorrono gli aquiloni per le strade senza porre attenzione alle macchine.

Ragazzini arrestati e multe salate

Il Middle East Eye, un giornale d’opposizione del paese, ha confermato che molti ragazzini sono stati arrestati e tenuti in stato di fermo anche per più di 24h.

Le autorità li trattengono in tutto il paese ma ci sono più casi ad Alessandria, Suez, Helwan, Menofia e il Cairo.

Le multe salate subite da coloro che li vendono e che li lasciano volare non sono da poco: fino a 60 euro di multa. Un professore ha uno stipendio mensile che si aggira intorno ai 400 euro.

Gli aquiloni sono sempre più diffusi in Egitto con il lockdown anti Covid-19 che ha limitato ancor di più la libertà dei bambini di giocare e stare insieme, l’aquilone resta un gioco amato e simbolo di libertà.