Home Politica Economia italiana, Gualtieri: “Nel 2021 70 miliardi per la ripresa”

Economia italiana, Gualtieri: “Nel 2021 70 miliardi per la ripresa”

CONDIVIDI

Il Ministro dell’Economia Gualtieri è intervenuto spiegando le nuove misure per il 2021 con lo stanziamento di 70 miliardi per la ripresa.

Economia italiana, Gualtieri: "Nel 2021 70 miliardi per la ripresa"

Il Ministro dell’Economia italiana Gualtieri ha annunciato alcune manovre per il 2021 e quanti miliardi saranno stanziati per sui vari settori.

Le manovre per il 2021

Per il 2021 il Ministro dell’Economia ha annunciato alcune manovre di circa 70 miliardi di risorse per la ripresa del Paese a terra per la pandemia da Coronavirus. Tutto questo in aggiunta ai soldi già stanziati durante l’emergenze e quelle che fanno parte della Manovra:

“aumentiamo le risorse per l’edilizia scolastica e universitaria e per prevedere anche l’anno prossimo l’esenzione”

In merito anche alle famiglie meno abbienti e no tax per tutte quelle che sono sotto i 20mila euro.

Durante la conferenza che lo ha visto fianco a fianco del Premier Conte, il Ministro ha spiegato che questa Manovra non è solo importante ma anche molto ambiziosa, ma atta a fornire un impulso valido per la ripresa e gli investimenti.

Quali sono le misure per il 2021

Tra le varie misure che sono state comunicate anche l’estensione della cassa integrazione:

“stanziando 5 miliardi con un decreto specifico che chi ha finito le settimane a novembre e deve arrivare al 31 dicembre e poi per il 2021 stanziamo questi soldi”

Il tutto al fine di poter garantire imprese e lavoratori. Per il Ministro è importante mettere l’accento sull’occupazione con la decontribuzione per gli under35 e poi fiscalità di vantaggio al Mezzogiorno così che il Sud sia facilitato nelle assunzioni.

Non solo, perché si parla anche di assegno unico pari a 200 euro a figlio per le famiglie di ogni tipologia. Uno stop ai licenziamenti sino alla fine del 2021 ed è una valutazione sul tavolo da chiarire insieme ai sindacati e alle modalità, così da gestire l’emergenza in maniera adeguata.

Sul Mes ci sono ancora posizioni diverse alla maggioranza, per questo non è ancora stato definito nulla.