Home News Ecobonus, da settembre sono ripartiti i nuovi incentivi auto

Ecobonus, da settembre sono ripartiti i nuovi incentivi auto

CONDIVIDI

Dopo oltre due settimane dall’entrata in vigore del Decreto Agosto dal primo settembre è ripartito l’Ecobonus e gli incentivi statali per l’acquisto di auto nuove.

incentivi auto

Per il rifinanziamento ritorna online anche la piattaforma apposita del Ministero dello Sviluppo economico: lo Stato mette a disposizione per tutto il 2020 150 milioni di euro per l’acquisto di auto nuove con emissioni di CO2 comprese tra i 61 e i 90 g/km.

Inoltre, è previsto Superbonus di altri 50 milioni per le auto con emissioni comprese tra 0-20 e 21-60 g/km.

Sono previsti 100 milioni per l’Ecobonus introdotto con la Legge di Bilancio 2019 e destinati all’acquisto di auto comprese nelle fasce 0-20 g/km CO2 e 21-60 g/km CO2, mentre altri 50 milioni servono all’erogazione dei contributi aggiuntivi introdotti con il decreto Rilancio per le stesse fasce.

Per le auto di fascia superiore ci sono altri 250 milioni: 150 milioni per la fascia 61-90 g/km e 100 milioni per la fascia 91-110 g/km.

Questi fondi dovrebbero finanziare fino al 31 dicembre 2020 il contributo per l’acquisto dei nuovi veicoli, con o senza rottamazione.

Incentivi auto, importi aggiornati e sconti

Dal mese di settembre è stata riattivata la piattaforma per la prenotazione del contributo statale sull’acquisto di auto di categoria M1 a basse emissioni di CO2.

I contributi statali per fasce di emissione sono ascrivibili di seguito:

  • 0-20 g/km: 6.000 euro con rottamazione e 4.000 senza rottamazione;
  • 21-60 g/km: 2.500 euro con rottamazione e 1.500 senza rottamazione.

A queste due fasce possono aggiungersi 2.000 euro con rottamazione e 1.000 euro senza rottamazione. Sono stati introdotti anche gli incentivi per le aziende e/o Comuni che posizionano infrastrutture di ricarica.

Incentivi auto, modelli auto che rientrano nell’Ecobonus

Ecco i modelli di auto che rientrano nell’Ecobonus e i relativi incentivi:

  • auto ibride plug-in, con emissioni di CO2 tra 21 e 60 g/km: 6.500 euro con rottamazione, 3.500 euro senza rottamazione,
  • auto elettriche, con emissioni di CO2 tra 0 e 20 g/km: 10mila euro di sconto con rottamazione, 6mila euro senza rottamazione,
  • auto ibride, con emissioni di CO2 tra 61 e 90 g/km: 3.750 euro con rottamazione, 2mila euro senza rottamazione,
  • auto euro 6 a benzina e gasolio con emissioni di CO2 tra 91 e 110 g/km: 3.500 euro con rottamazione, 1.750 euro senza rottamazione.