Home Salute & Benessere Ecco perché non dovresti bere il caffè a stomaco vuoto

Ecco perché non dovresti bere il caffè a stomaco vuoto

CONDIVIDI

Per milioni di persone nel mondo, il caffè è una bevanda quotidiana indispensabile. L’ascesa del caffè è dovuta ai suoi numerosi vantaggi, ma funziona meglio se lo sorseggi dopo aver mangiato. Ecco perché non devi berlo a stomaco vuoto.

Caffè
Caffè

Bere caffè a stomaco vuoto, o al mattino presto prima di fare colazione, può aumentare il livello di cortisolo nel corpo. Dal momento in cui apri gli occhi al mattino, il tuo corpo inizia a rilasciare cortisolo, un ormone responsabile della regolazione della risposta immunitaria, del metabolismo e della risposta allo stress“, afferma il dott. Nikola Djordjevic.

Se si pompa il corpo con caffeina quando il cortisolo è al massimo, dice Djordjevic, sottoporrai il tuo corpo a uno stress ancora maggiore.

In uno studio pilota che ha valutato le preferenze delle bevande contenenti caffeina tra gli studenti di medicina, è emerso che il 25% degli studenti beveva caffè al mattino a stomaco vuoto.

Questi studenti sono a maggior rischio di cambiamenti dell’umore e di possibili effetti a lungo termine sulla loro salute, come spiegato nello studio. Questo perché il caffè stimola l’acido nella pancia, producendo un ambiente più acido.

Il caffè a stomaco vuoto può amplificare gli effetti stimolanti perché non c’è nulla che possa competere con l’assorbimento“, afferma il dott. Jamie Long, psicologo clinico autorizzato. Quindi, una pancia piena è vitale per frenare la quantità di acido gastrico prodotta.

Dal momento che il caffè irrita l’acido dello stomaco, è molto probabile che si verifichino bruciori di stomaco e – persino -sviluppare ulcere gastriche, dice Djordjevic.

Chiaramente, il caffè a stomaco vuoto influisce sulla salute fisica. Ma anche le corde nella salute mentale. La sovrapproduzione di acido nello stomaco può causare sbalzi d’umore, nervosismo, agitazione e altri sintomi di astinenza, dice Djordjevic. Inoltre, ci sono stati studi che collegano l’acido gastrico all’ansia e alla depressione, ha spiegato.

Soprattutto se consumati in grandi quantità, gli studi hanno scoperto che la caffeina imita i sintomi di ansia e persino gli attacchi di panico. I sintomi possono includere irrequietezza, tremore, viso arrossato e battito cardiaco accelerato “, afferma Long. “E se sei già incline a provare ansia, sei ancora più vulnerabile agli effetti del caffè“.