Home Salute & Benessere Ecco perché mettiamo il ketchup su patatine fritte

Ecco perché mettiamo il ketchup su patatine fritte

CONDIVIDI

La loro relazione è più complicata di quanto pensi! Il ketchup è un piccolo condimento magico. Ha un sapore dolce e salato, che rende praticamente appetitoso qualsiasi cibo. Come ha fatto il ketchup a stringere amicizia con le patatine fritte? Iniziamo dall’inizio.

Patatine fritte: perché le ricopriamo di ketchup

Quando è stato inventato il ketchup?

Il ketchup esiste da secoli ma in una forma completamente diversa. In effetti, la prima ricetta del ketchup non includeva i pomodori!

Invece i cinesi lo concepirono da pesce in salamoia; non sembra così appetitoso come quello di oggi, vero?

Il ketchup rosso, a base di pomodoro, non apparve fino a quasi un secolo più tardi all’inizio del 1900 e iniziò davvero a farsi strada verso i tavoli da pranzo di tutti (e frigoriferi) quando la famiglia Heinz lo iniziò ad imbottigliare per venderlo.

Il ketchup subì un altro restyling negli anni ’70 con l’ascesa dello sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio.

Come abbiamo mangiato patatine fritte prima del ketchup?

Il modo preferito in America per mangiare verdure non è nato in Francia come suggerisce il nome, ma in Belgio. Quando le patatine fritte si fecero strada in Europa all’inizio del 1800, il ketchup, come lo conosciamo ora, non era ancora stato inventato.

Nella loro città natale del Belgio, le patatine fritte vengono servite con maionese.

Come si sono uniti ketchup e patatine fritte?

Pare che tale sodalizio sia nato dalla fine del 1800, ma la tendenza non è decollata in America fino agli anni ’40.

Con l’aumentare della popolarità dei fast food, aumentò anche il desiderio di immergere le nostre patatine in quella gustosa salsa rossa.

I ristoranti di fast food hanno iniziato a servire patatine fritte con a lato il ketchup e tutti sono rimasti conquistati da questo abbinamento che, pare, non sarà mai smantellato visto che viene ancora apprezzato in tutti il mondo.