Home Salute & Benessere Ecco perché il colluttorio può essere dannoso per la salute

Ecco perché il colluttorio può essere dannoso per la salute

CONDIVIDI

Il colluttorio fa parte della routine di igiene che riserviamo ai nostri denti e al cavo orale. Questo prodotto, però, può portare dei problemi alla nostra salute. Ecco perché.

Prendersi cura della propria bocca è importante non solo per avere denti puliti, ma anche per la salute generale. I ricercatori hanno recentemente scoperto che l’uso del collutorio potrebbe effettivamente aumentare la pressione sanguigna.

Perché? Come le viscere, le nostre bocche contengono un mix di batteri buoni e cattivi e avere un microbioma orale bilanciato aiuta a tenere a bada le malattie.

Ma è possibile sconvolgere questo equilibrio usando il collutorio, secondo un nuovo studio pubblicato su Frontiers in Cellular and Infection Microbiology.

I batteri buoni nella bocca consentono la conversione del nitrato alimentare, comunemente presente nelle verdure, nell’ossido nitrico (NO). Questa molecola, a sua volta, aiuta a mantenere sani i livelli della pressione sanguigna.

Perché il colluttorio ha risvolti negativi?

Il problema? Il collutorio contiene un composto antisettico chiamato clorexidina. Può distruggere i batteri in bocca che producono ossido nitrico.

Lo studio condotto su 26 persone ha dimostrato che l’uso del collutorio con clorexidina due volte al giorno per una settimana era associato ad un aumento “significativo” della pressione arteriosa sistolica. (Questo è il numero più alto nella lettura della pressione sanguigna, che misura la pressione nei vasi sanguigni quando il cuore batte).

Sappiamo che non si può stare bene senza una quantità adeguata di NO circolante in tutto il corpo.

dice l’autore dello studio principale Nathan Bryan, un assistente professore aggiunto presso il Baylor College of Medicine di Houston, in Texas.

Eppure, la prima cosa che più di 200 milioni di americani fanno ogni giorno è usare un collutorio antisettico, che distrugge i” batteri buoni“che aiutano a creare il NO. Queste abitudini “buone” potrebbero fare più male che bene.

Le loro scoperte potrebbero anche spiegare perché due persone su tre con la pressione alta non sono in grado di gestire la loro ipertensione con i farmaci, dice Bryan.

Le buone notizie? Gli scienziati hanno scoperto che i batteri buoni ritornavano a essere presenti sulle lingue dei soggetti dopo aver smesso di usare collutorio con clorexidina.