Home Cronaca È morta una bambina di 10 anni, arrivata senza vita al pronto...

È morta una bambina di 10 anni, arrivata senza vita al pronto soccorso di Siena

CONDIVIDI

La piccola, che era in arresto cardio-circolatorio, è stata portata al pronto soccorso dell’ospedale, da un’ambulanza di emergenza.

Bimba di 10 anni ha un malore in casa e arriva morta all'ospedale.
Ambulanza del 118

La bambina colta da malore è stata portata al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria delle Scotte.

Un malore in casa

In seguito al malore della piccola, una bambina di 10 anni, avvenuto nella notte tra il 13 e il 14 febbraio i genitori hanno chiamato il pronto soccorso di Siena. Il 118 ha prontamente inviato l’ambulanza con il personale medico.

Una volta arrivati a casa della bambina i paramedici, hanno cercato di rianimata sul posto, tuttavia il quadro clinico della piccola si presentava già in condizioni gravissime.

Il suo stato ha reso necessario il trasporto d’urgenza al policlinico universitario senese.

Come riferisce Leggo,it, da parte dell’Azienda ospedaliero-universitaria senese, giunta l’ambulanza si avviavano tutte le procedure per eseguire la rianimazione da parte dei personale sanitario in ospedale.

Purtroppo per la piccola non c’è stato nulla da fare, la giovane paziente non ha più ripreso conoscenza, cosi come non è più ripartita alcuna attività cardio-respiratoria.

Alla fine ai medici non è rimasto che dare ai genitori la triste notizia dl suo decesso.

Il cordoglio dell’ospedale

Nell’ospedale di Santa Maria delle Scotte, lunedì 15 febbraio avrebbe avuto luogo una inaugurazione del reparto di Terapia Intensiva.

Tuttavia a seguito della morte della bambina, l’evento programmato verrà spostato a data da destinarsi in segno di lutto.

Da parte dell’ospedale sono arrivate parole di cordoglio nei confronti dei genitori della bambina:

“In segno di profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia della bambina, il direttore generale dell’Aous, professor Antonio Barretta, il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, e l’assessore regionale al Diritto alla Salute, Simone Bezzini, hanno deciso di rinviare a data da destinarsi l’inaugurazione della Terapia Intensiva in programma lunedì 15 febbraio”.

 

Ha fatto sapere alla famiglia il personale sanitario.