Home Televisione Dunkirk, le otto curiosità inedite sul film cult di Christopher Nolan

Dunkirk, le otto curiosità inedite sul film cult di Christopher Nolan

CONDIVIDI

Sai tutto su Dunkirk? Scopriamo insieme alcune curiosità sul war movie del 2017 di Christopher Nolan

Dunkirk

Approfondiamo insieme alcune curiosità relative a Dunkirk, uno dei film più apprezzati di Christopher Nolan!

Il successo di Dunkirk

Dunkirk è un war movie uscito nelle sale nel 2017, per la regia di Christopher Nolan. Ambientato durante la seconda guerra mondiale, racconta dell’evacuazione di Dunkerque nel maggio del 1940.

Nel cast, tra gli altri, compaiono Fionn Whitehead, Tom Glynn-Carney, Harry Styles, Cillian Murphy e Tom Hardy. Nolan racconta la vicenda con pochi dialoghi e da tre punti di vista differenti (la terra, l’aria e il mare). La produzione ha usato, più che poteva, effetti speciali reali e non in computer grafica, e ha fatto ricorso ad aeroplani d’epoca e a vere imbarcazioni.

Il film ha ottenuto 8 candidature ai Premi Oscar, vincendo in tre categorie: miglior montaggio, miglior sonoro e miglior montaggio sonoro. A proposito di 8, scopriamo insieme 8 curiosità relative al film, trasmesso in prima serata su Canale 5 l’1 giugno 2020.

8 curiosità su Dunkirk

La traversata di Nolan

Nel 1992 Christopher Nolan fece la traversata della Manica in barca, dalle coste della Gran Bretagna fino a Dunkerque. L’obiettivo era replicare ciò che viene raccontato nel film. Nolan raccontò che, a causa delle avverse condizioni del mare, la traversata fu tra le cose più spaventose che abbia mai fatto. Fu in quell’occassione che pensò al film per la prima volta, ma riuscì a realizzarlo soltanto 25 anni dopo.

Cosa ne pensano i reduci

I 30 reduci sopravvissuti a Dunkerque, tutti ultra 90enni, parteciparono alla premiere del film a Londra. Gli uomini affermarono che Dunkirk fosse riuscito a catturare l’evento storico con precisione, ma che la colonna sonora del film fosse più forte delle vere bombe.

L’orologio

In Dunkirk è presente costantemente il ticchettio di un orologio. Il ticchettio in questione è stato registrato da uno degli orologi da taschino di Christopher Nolan. Hans Zimmer ha elaborato il suono e lo ha mixato con il sintetizzatore.

La struttura narrativa

Nolan ha voluto mescolare diverse versioni della storia e quindi sfruttare differenti strati temporali. La struttura può apparire ostica, nonostante la storia sia molto semplice.

Il provino di Harry Styles

Il celebre cantante degli One Direction è stato scritturato per il film. Nolan ha dichiarato di aver provinato migliaia di ragazzi e che Harry Styles sia stato uno dei più in gamba. Il regista non sapeva chi Styles fosse, in quanto conosceva gli One Direction, ma non li aveva mai visti in faccia.

L’uomo cieco

Il personaggio non vedente che compare alla fine del film è interpretato da John Nolan, zio di Christopher Nolan. L’attore è comparso in altri film del nipote come Following, Batman Begins e Il Cavaliere Oscuro.

L’aereo militare

Il miliardario americano Dan Friedkin, appassionato collezionista di aviazione militare vintage, ha permesso alla produzione di usare due degli Spitfire della sua collezione. Quando Farrier, il personaggio interpretato da Tom Hardy, sbarca con il suo Spitfire sulla costa di Dunkerque, l’aereo viene in realtà pilotato dal miliardario americano.

La pellicola bagnata

Durante le riprese della scena in cui lo Spitfire affonda nell’acqua, non tutto andò come previsto. L’aereo, infatti, andò a picco più velocemente del previsto e all’interno alloggiava la cinepresa. Ci volle parecchio tempo per recuperare l’aereo e la custodia della cinepresa, che si era riempita d’acqua, rovinando potenzialmente la macchina e la pellicola. Nolan chiese aiuto al laboratorio di stampa e sviluppo a Los Angeles e alla fine riuscì a recuperare il suo lavoro.