Home News Draghi, cambiano le regole: “Ora coprifuoco alle 23, via dal 21 giugno”

Draghi, cambiano le regole: “Ora coprifuoco alle 23, via dal 21 giugno”

Non si dovrà attendere molto per il coprifuoco che sarà portato in avanti alle 23, e poi a partire dal 7 giugno alle 24, in attesa che si possa decretare l’abolizione totale della misura a partire dal 21 giugno.

La notizia arriva da fonti di governo. Il premier inoltre ha voluto precisare che il programma potrà essere attuato, fermo restando la risposta positiva circa i dati riguardanti il Covid, che in tal caso daranno modo di rendere meno gravose le attuali restrizioni.

Da giugno sei regioni verso la zona bianca

Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna a partire dal primo giugno dovrebbero finalmente approdare in zona bianca. Se la linea dei contagi si attesterà sulle cifre attuali e non cambierà, a partire dal 7 giugno le seguiranno anche Abruzzo, Veneto e Liguria.

Entrando in fascia bianca la popolazione delle regioni di appartenenza come sole precauzioni dovrà indossare le mascherine e tenere il distanziamento.

Per quanto concerne la Ristorazione

Sempre dal primo giugno sia i ristoranti che i bar potranno aprire a pranzo e a cena anche al chiuso. Torneremo anche a consumare il caffè al banco del bar.

Centri commerciali

Gli esercizi commerciali situati nei centri commerciali, le gallerie e parchi commerciali nelle giornate festive e prefestive potranno aprire nuovamente i battenti dal 22 maggio, nel primo weekend successivo al decreto legge Covid come riportato da TGCom 24.

Riavvio dei matrimoni

A partire dal 15 giugno con i “green pass” potranno ripartire i ricevimenti per i matrimoni. Gli invitati saranno tenuti a mostrare un tampone con esito negativo eseguito nelle 48 ore precedenti, il certificato di avvenuta guarigione o di vaccinazione.

Il Cts darà indicazione sul numero massimo di partecipanti in base alle indicazioni se il ricevimento si terrà al chiuso o all’aperto.

Palestre

Decisa anche la riapertura anticipata delle palestre che avverrà il 24 maggio.

Terme e piscine (al chiuso)

La riapertura dei centri termali e delle piscine al chiuso potranno riaprire dall’1 luglio.

Discoteche

Nessuna data è prevista per l’apertura delle discoteche, che restano quindi chiuse.

Competizioni sportive

La presenza di pubblico è autorizzata per tutti gli eventi e competizioni sportive dall’1 giugno all’aperto e dall’1 luglio al chiuso (la capienza non dovrà superare il 25% di quella massima e comunque non potrà essere superiore a mille persone all’aperto e 500 al chiuso).