Home News Due donne in kayak aggredite da una balena: quasi inghiottite e poi...

Due donne in kayak aggredite da una balena: quasi inghiottite e poi liberate

CONDIVIDI

Due donne in kayak aggredite da una balena: quasi le inghiottisce per poi liberarle. Emersa improvvisamente le ha fatte volare a 2 metri di altezza.

balena attacca due donne in kayak

Due donne in kayak sono state attaccate da un’enorme balena: le ha quasi inghiottite per poi lasciarle libere.

Attacco di una balena in California

Liz Cottriel e Julie McSorley hanno avuto uno scontro decisamente troppo ravvicinato con uno dei giganti del mare: una balena.

Le due donne erano ad Avila Beach, California, su un kayak a due posti e stavano praticando un po’ di sport acquatico nella baia.

Volevano trascorrere una giornata serena e tranquilla tra le onde per rilassarsi, fare un po’ di attività fisica ed eventualmente ammirare le balene a largo della costa centrale.

Mentre le due erano sul kayak con intorno altre persone come loro è successo l’impensabile: un’enorme balena è spuntata da sotto di loro improvvisamente e le ha sollevate più di 2 metri sopra la superficie dell’acqua. Con la sua enorme bocca la balena ha afferrato il kayak con le ragazze dentro facendole letteralmente librare in aria.

Liz, una delle due donne, successivamente ha dichiarato ad un reporter del New York Times una volta in salvo:

Stavo letteralmente per entrare nella bocca di quella balena!

L’attacco filmato interamente da un kayaker

Una persona su un kayak nelle vicinanze ha assistito all’evento scioccante e ha ripreso tutto con la videocamera del suo cellulare. I testimoni , si legge su IlCorriereDellaSera.it, in prossimità delle ragazze hanno urlato alla comparsa del gigantesco animale marino impauriti per l’incolumità delle due donne.

C’era un vigile del fuoco non in servizio sempre nelle vicinanze, anche lui ha assistito alla scena: la balena è emersa sollevando il kayak con le donne dentro per poi farle rimbalzare in acqua e scomparire.

L’uomo ha iniziato a remare più forte che poteva per raggiungere le due donne e controllare che fossero sane e salve. Le ha soccorse recuperando le loro pagaie e fornendo loro tutto l’aiuto necessario per tornare a riva. Entrambe fortunatamente non hanno riportato lesioni a parte qualche livido su braccia e gambe.

Erano terrorizzate ma allo stesso tempo piene di adrenalina, un’esperienza che non dimenticheranno tanto facilmente.