Home News Donna incinta bruciata viva in auto: arrestato il padre del bambino e...

Donna incinta bruciata viva in auto: arrestato il padre del bambino e la moglie

CONDIVIDI

Una giovane donna incinta di 24 anni è stata bruciata viva all’interno della sua auto da parte del padre del bambino, moglie e altri complici. Ecco i dettagli di questa terribile storia.

Donna incinta bruciata viva in auto: arrestato il padre del bambino e la moglie

Una notizia di cronaca agghiacciante che ha come protagonista una povera donna incinta di 24 anni arsa viva nella sua auto.

Ragazza incinta di 24 anni arsa viva

È un quadro agghiacciante quelloche arriva da San Paolo in Brasile, dove una giovane ragazza di 24 anni incinta – Ellen Priscilla Ferreira de Silva – è stata arsa viva dentro la sua auto dopo essere stata immobilizzata.

Secondo la ricostruzione dei media locali, il 17 ottobre è stato ritrovato il cadavere della donna all’interno della sua auto insieme ad un’altra persona. Sarebbe stato un delitto per vendetta che vede come responsabili un gruppo di persone tra cui il padre del bambino.

La polizia ha per ora identificato l’uomo di 39 anni arrestandolo insieme alla moglie e altre tre persone che avrebbero compiuto il delitto, anche se la Polizia sta verificando i fatti prima di poterlo confermare. Tutti i sospettati si trovano ora dietro le sbarre in attesa di sentenza e evoluzioni sul caso.

L’ufficiale capo delle indagini ha dichiarato che questo crimine è stato premeditato ed è stato crudele:

“uno dei sospettati ha consolato la madre della vittima prima dell’arresto”

Ad inchiodare i tre ragazzi è stata la confessione di uno di loro, mentre il padre del bambino e la moglie hanno negato di essere coinvolti in questa storia.

La ragazza in dolce attesa sarebbe quindi stata immobilizzata e cosparsa di benzina. In un secondo momento è stata chiusa dentro la sua auto che è stata data alle fiamme: lei è morta urlando e chiedendo aiuto a queste persone che l’hanno vista morire insieme al suo bambino.

Nei prossimi giorni si potrà avere un quadro più preciso del tragico fatto.